Moltissimi giovani e non, vivono la sfera della sessualità all’insegna dell’ansia e della preoccupazione , elementi che mal si sposano con una vita sessuale spensierata e ludica e con una  risposta sessualmente adeguata e soddisfacente per singolo e  coppia.
L’utilizzo delle pillole dell’amore( viagra, cialis e levitra), a diagnosi andrologica avvenuta, hanno migliorato le prestazioni di moltissimi italiani, trasformando la vulnerabilità erettiva, in potenza sessuale.
Il preservativo, nell’immaginario di moltissimi giovani, viene considerato una delle “cause  scatenanti” la vulnerabilità erettiva,  sostengono fermamente infatti, che quando durante un rapporto sessuale, temporeggiano per inserire il profilattico, abitati dall’ansia della non durata dell’erezione, la perdono immediatamente ed irreversibilmente.
Nella realtà clinica, non vi è una relazione univoca e lineare tra utilizzo del preservativo e deficit erettivo, ma dai colloqui clinici effettuati emerge la facilità da parte del paziente, a dare la “colpa” ad altro da sé, della perdita dell’erezione, investendo il preservativo di  “maledizioni sessuali”.
Le pillole dell’amore, hanno permesso e facilitato rapporti sessuali performanti e gratificanti, facendo transitare la sfera della sessualità dai territori minati e franosi dell’ansia a quelli ludici e narcisistici della sessualità adeguata e scevra da preoccupazioni.
Questa ritrovata serenità, ha però facilitato il protrarsi e l’addentrarsi di moltissimi giovani, in comportamenti sessuali a rischio , non di perdita dell’erezione ma di contagio sessuale!
L’educazione emozionale e sessuale, è quell’indispensabile percorso formativo, che indirizza i ragazzi di oggi, adulti di domani, alla conoscenza della sfera della sessualità, dell’affettività ad essa correlata, alla prevenzione di malattie sessualmente trasmissibili , alla prevenzione di gravidanze non desiderate o all’utilizzo massiccio della contraccezione d’emergenza ed alla conoscenza dei processi che regolamentano l’erezione, l’eiaculazione, l’eccitazione e la risposta orgasmica femminile  spesso sconosciuta e maschile, visibile e quantizzabile.
Congresso Andrologia- CRA, Catania.21 Maggio 2011