In Europa 1 bambino su 5 è vittima di abusi sessuali, il 90% dei quali non viene denunciato alle autorità.
Cosa si può fare per prevenire questi episodi?

Un passo importante può essere quello di insegnare ai bambini che le altre persone non hanno diritto di toccarli o guardarli nelle parti intime, e che se questo accade devono insistere a dire NO e raccontarlo ad adulti di fiducia.

Purtroppo la maggior parte delle molestie avvengono in famiglia e in contesti che si considerano sicuri da questo punto di vista: è per questo che assume particolare importanza la preparazione che ogni genitore può e deve dare ai propri bambini anche in questo ambito.
I pedofili generalmente conquistano la fiducia del bambino prima di attuare molestie vere e proprie, e i più a rischio sono i piccoli che si sentono soli o sono trascurati dai genitori, perché rispondono con più interesse alle offerte di “amicizia” di un adulto malintenzionato

Ricordo inoltre che per i bambini "i grandi" hanno sempre ragione, perché sono ovviamente abituati a sentirsi dire dagli adulti cos’è giusto e cos’è sbagliato: faranno quindi fatica a distinguere i tentativi manipolatori di un pedofilo che dice loro che tutti fanno certe cose, o che devono tacere e non raccontare a nessuno l’accaduto perché altrimenti si prenderanno anche la colpa (“Dirò che sei stato tu a iniziare!”) o non saranno creduti (“Pensi che crederanno a te, che sei un bambino, o a me?”)

Insegnare ai bambini che esistono dei limiti che terze persone non possono valicare serve quindi disinnescare potenziali tentativi di manipolazione e a permettere al piccolo di sottrarsi prima che accada il peggio.

Preso atto dell'enorme diffusione del fenomeno pedofilia il Consiglio d’Europa ha lanciato la campagna di sensibilizzazione ''Uno su cinque'' pubblicando il sito “QUINONSITOCCA” per suggerire ai genitori come trattare l’argomento, al fine di aumentare nei bambini la consapevolezza delle situazioni a rischio pedofilia e di renderli capaci di sottrarsi e chiedere aiuto.

Per visitare il sito, vedere lo spot e scaricare il libretto di QUINONSITOCCA:

www.quinonsitocca.it/
www.savethechildren.it/IT/Tool/News/Single?id_news=141