Che cos'è la gelosia? Perchè può causare i sentimenti di dolore emotivo più strazianti? Cosa si può fare per gestirla e superarla?

fabrizio.mardegan_gelosia_ossessiva

Cos'è la gelosia

La gelosia è un sentimento umano di ansia e incertezza causato dal timore di essere traditi e di perdere così la persona amata. Essa si manifesta con l'intensità maggiore soprattutto nelle relazioni amorose ma non solo. Si può infatti anche essere gelosi di un amico/a che frequenta altre persone ed è tipico il sentimento di gelosia che prova il padre verso il nuovo nato che gli toglie inevitabilmente delle attenzioni dalla partner.

 

Gelosia sana

C'è una gelosia sana e una gelosia patologica che crea problemi nelle relazioni. Il confine è sottile ma in generale si può dire che la gelosia sana è quella che è rivolta a preservare il rapporto. Il far notare ad esempio al partner che le attenzioni che dedica ad altre persone sono eccessive e minano la qualità della relazione amorosa. Quindi, se il tuo partner si ferma molto tempo a parlare con una persona dell'altro sesso e ha, consciamente o meno, degli atteggiamenti equivoci, allora non solo potresti, ma dovresti intervenire.

 

Gelosia patologica

La gelosia patologica è invece la paura eccessiva ed immotivata di perdere il partner o l'affetto di un'altra figura ai quali si è legati come un figlio, un'amico/a ecc. E' quella che ti fa sentire sentimenti dolorosi anche per situazioni normali di interazioni con gli altri delle persone che ami. E' quella che nella tua mente ti fa preoccupare del tuo aspetto, della tua intelligenza, delle tue abilità relazionali e di tutti gli altri fattori che potrebbero far finire la relazione e indurre il partner ad avere una relazione con un'altra persona.

Essa è causata da ferite emotive che fanno sentire sentimenti emotivi di disagio e dolore. Il partner diventa così l'ancora di salvezza per coprire ed occultare questi sentimenti di insicurezza interiori e l'eventuale perdita dello stesso porterebbe a doversi confrontare nuovamente e da soli con questi sentimenti.

Essa crea una pressione negativa nella relazione. Il partner sente i sentimenti di eccessivo controllo, bisogno e di paura della persona eccessivamente gelosa e si sente forzato/a e privato della libertà (fisica e/o emotiva). Questo porta a tensione e può spesso condurre il partner di una persona eccessivamente gelosa a porre fine alla relazione.

 

Capire la gelosia

Facciamo un esempio per capire meglio cos'è la gelosia e da dove deriva. Diciamo che a tuo figlio piaccia come persona il tuo vicino / la tua vicina (che anche tu stimi) e che passi molto tempo con lui/lei. Ti sentiresti geloso/a in questo caso? Cercheresti di fare in modo che non si vedano più? Confronteresti te stesso/a con il vicino in questione? Nei casi di estrema gelosia potresti sentirti geloso/a ma in generale non avverebbe nulla di ciò che è stato descritto sopra.

Ora immagina che la situazione descritta riguardi il tuo partner e che il vicino sia una persona del sesso opposto. In questo caso la tua reazione potrebbe essere completamente diversa. Perchè? Qual'è la differenza tra le due situazioni descritte?

 

La paura dell'abbandono

La differenza sostanziale è la paura di poter essere abbandonato/a. Ti senti tranquillo/a sul fatto che tuo figlio corra nel quartiere e giochi tutto il giorno con altre persone durante il giorno. E questo perchè sai che alla sera ritornerà per cena. Ma non hai la stessa sicurezza per quanto riguarda il tuo partner nel momento in cui interagisce con una persona attraente del sesso opposto.

 

Cause della paura dell'abbandono

La paura dell'abbandono e della separazione è un sentimento umano. Tutti abbiamo ad un certo livello paura di perdere le persone amate. La differenza sta dallo stile di attaccamento con gli altri e da come si riesce emotivamente ad elaborare la perdita (emotiva e fisica) delle persone che amiamo. E questo dipende primariamente dalla qualità dello stile affettivo di attaccamento che c'è stato con i genitori e in particolar modo con la madre (o con chi si prende principalmente cura del bambino).

Una separazione, la morte di una persona cara, una situazione famigliare carica di tensione ed incomprensioni sono poi tutte situazioni che portano a stress traumatici che ci si porta con sè in età adulta causando la gelosia patologica.

Ma non solo. Anche nelle migliori famiglie si possono esperire forti eventi traumatici di abbandono. Se ad esempio un bambino si sveglia di notte piangendo e per qualche motivo i genitori non si svegliano o non sono disponibili ad accudirlo, allora anche in un breve lasso di tempo come mezz'ora il bambino può esperire sentimenti e sensazioni di panico tali da fargli sentire una forte paura dell'abbandono che si porterà con sè anche in età adulta.

 

Affrontare la gelosia nelle relazioni

E' necessario affrontare i sentimenti di gelosia in maniera aperta con il partner. Questo per evitare che questo sentimento possa consumare con il tempo il rapporto. E perchè parlare in maniera schietta e sincera rinforza il rapporto amoroso e l'unione con l'altra persona. E' importante capire ed ammettere che la gelosia è un sentimento umano e che come tale deve essere riconosciuto e gestito.

 

Quando il confronto non basta

Quando però i vissuti dolorosi di abbandono superano una certa soglia, anche il confronto aperto non basta. Se si sente che la propria gelosia causa costantemente la rottura di rapporti amorosi, è necessario lavorare in profondità sui sentimenti di abbandono. E' necessario aprire e curare le ferite emotive che sono "coperte" e che causano delle sensazioni emotive dolorose costanti. Per fare questo, un primo passo che puoi fare è leggere il report gratuito che ho scritto: "Trovare la Serenità" Cliccando quì