L' approccio al concetto di salute si è profondamente modificato: siamo passati infatti dalla “cura alla prevenzione e dalla “prevenzione alla promozione di benessere”.
In ambito sessuologico il concetto di salute sessuale correla con la disamina e la cura della fisiologia (corpo), mai disgiunta dalla psiche e dalla variabile coppia in cui la sessualità dimora.
Medico curante, ginecologo, andrologo e psicologo, formano un team di alleati pro-salute sessuale.

La datata e manichea distinzione tra cause psicologiche e cause organiche -per fortuna- sta lentamente lasciando il posto ad un "approccio integrato", grazie al quale, il paziente/coppia non va parcellizzato in funzione degli organi compromessi, ma va ascoltato e curato nella sua "complessità somato /psichica", senza mai dimenticare la sua storia ed il suo contesto culturale di provenienza.
Questa nuova visione clinica, che dal sintomo passa all'individuo nella sua interezza, viene definita "visione bio-psico-sociale della salute sessuale".
Il sintomo fisico, anche quando ha cause riconosciute e certificate come organiche (etiologia organica), porta con se un disagio psicologico ed una forte reazione emotiva da parte del paziente: l' ansia, la preoccupazione, il senso di inadeguatezza, la ripercussione sulla qualità di vita e di coppia, sull' umore e su tantissimi altri elementi, sono sempre presenti ed ancorati alla sintomatologia.

In psico/sessuologia inoltre, la prima tappa è porre sempre una diagnosi clinica di tipo medico e poi un protocollo terapeutico, tappe assolutamente necessarie, da cui dipende la prognosi del disagio e la restituzione della qualitàdi vita al singolo/coppia che ci ha consultati.
Quando un protocollo terapeutico prevede la somministrazione di farmaci, in ambito sessuologico, la terapia non puòmai essere “organo/ focalizzata”, soprattutto in pazienti giovani.
Uno sguardo attento, competente ed empatico all'aspetto emozionale e psicologico, deve essere sempre mantenuto per la reale risoluzione della sintomatologia psico/sessuale.

Una scrupolosa diagnosi clinica, ci aiuta a quantizzare ed investigare gli "aspetti ansiogeni" sempre presenti nel disagio sessuale, comprendendo inoltre se sono "causa o effetto" della disfunzione.
In ambito sessuologico, la competenza e preparazione del professionisti, è caratterizzata dalla possibilitàdi dialogare tra di loro – adoperando lo stesso linguaggio- al fine di individuare il percorso migliore per il paziente, calibrato -come un abito su misura- su di lui.

Medicitalia, in questo caso, è una vera palestra di vita e noi professionisti che ci occupiamo della sfaccettata sfera della sessualità, approcciamo il paziente -anche se online- con la stessa scrupolosità e scambio di competenze del nostro studio, lasciando traccia indelebile nell' etere del nostro modus operandi.
Oggi il paziente è-per fortuna- sempre più informato: conosce approcci, metodiche e tecniche, chiede competenza ed è competente a sua volta; chiede secondi pareri e paragona formazione ed informazione, essendo capace di scegliere il meglio per la sua problematica.

Alla luce di queste riflessioni e necessità cliniche la FISS, Federazione italiana sessuologia scientifica, sta promuovendo- su scala nazionale- la "settimana del benessere sessuale".

 Prenderà infatti il via il 29 settembre in tutta Italia la prima edizione della Settimana del Benessere Sessuale, un'iniziativa organizzata dalla Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica (FISS), con il patrocinio del Ministero della Salute, che sarà dedicata alla conoscenza e all'approfondimento delle tematiche legate alla sessualità.

 "Pensiamo insieme al tuo benessere sessuale…”, questo lo slogan che accompagnerà l’iniziativa della quale ci stiamo occupando con scienza, coscienza ed entusiasmo noi clinici.
Durante questa settimana che va dal 29 settembre al 4 ottobre c.a., alcuni professionisti, facente parte della federazione (medici, psicologi, psicoterapeuti perfezionati in sessuologia clinica, quindi "sessuologi clinici"), apriranno le porte dei loro studi- in maniera gratuita- ed offriranno consulenze specialistiche a chi ne avesse la necessità.

Altri ancora, organizzeranno seminari di informazione/formazione sessuologica e/o convegni.

Approfitto di questo spazio, per portare a conoscenza degli Utenti e dei Colleghi che volessero partecipare, l’evento catanese, tra seminari e convegni, con l' augurio di avervi in tanti nella mia terra.

http://www.valeriarandone.it/component/content/article/2-uncategorized/313-settimana-del-benessere-sessuale-programma 

Fonte: http://sesso.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/09/15/in-arrivo-la-settimana-del-benessere-sessuale/ 

http://oggimedia.it/salute-e-benessere/107/13189.html 

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/21/sessualita-al-via-la-prima-edizione-della-settimana-del-benessere/1124816/