L’esperienza dell’infertilità presenta molti risvolti psicologici, sociali e sessuali, che possono danneggiare fortemente la salute ed il benessere personale e di coppia.
Avviene una profonda ristrutturazione della personalità e degli stili di vita dei partners, con la comparsa di disturbi emotivi e sessuali.
La medicalizzazione della procreazione, disgiunge la sfera del piacere, associata alla sessualità, dalla finalità che diventa esclusivamente riproduttiva, dando vita ad un possibile manifestarsi di disfunzioni sessuali, disfunzioni del desiderio e del vissuto orgasmico.
La reazione emotiva a cui vanno in contro le coppie nei confronti della diagnosi, è molto forte e devastante ed il sostegno psicoterapico diventa indispensabile, anche per il futuro successo delle tecniche di PMA (procreazione madicalmente assistita).
Il counselling psico–sessuologico è parte integrante di un percorso di cura e di presa in carico degli aspetti più intimi della coppia infertile.
Leggi tutto:

http://www.valeriarandone.it/home/articoli/117-uterovuoto