"Solo i coraggiosi sanno amare, tutto il resto è coppia”
Barbara Alberti

 

Quando ci innamoriamo diventiamo ciechi e sordi, vediamo solo lui o lei.
Amiamo e basta.
Con il tempo - se siamo fortunati, e se l’amore prosegue nel suo cammino iniziale, senza burroni o catastrofi - dall’idealità si passa alla realtà.
Iniziamo a vedere il partner per quello che è veramente, senza processi proiettivi e mistificatori.fiducia-in-amore
Se impariamo ad accettarlo per quello che è, pregi e difetti, senza il bisogno di cambiarlo e di farlo diventare simile a noi o come noi vorremmo che fosse, il rapporto diventerà una vera danza tra amore e sano egoismo, tra simbiosi ed autonomia, tra passione e razionalità, e durerà nel tempo.
Si passa poi, dall’innamoramento all’amore.
La fiducia è un elemento davvero centrale in amore, un vero pilastro su cui costruire un legame longevo.

Fiducia e gelosia inoltre, vanno davvero a braccetto

Un partner geloso sarà, inevitabilmente, diffidente.
Tenderà ad essere controllante, a fare le prove crociate della fedeltà e lealtà dell’altro, domande, insinuazioni, trabocchetti, e così via, rendendo la vita - amorosa e non solo - un vero inferno.
I social inoltre, come sappiamo, rendono la vita difficile ai gelosi, ai diffidenti, ed ai fedifraghi.
Chi li frequenta assiduamente - oggi gli abitanti delle chat sono il doppio degli abitanti di un condominio molto affollato -, hanno mille maschere, mille identità e mille foto.
Tanti profili, altrettante foto ammiccanti e seduttive, ed il gioco è fatto: flirt ovunque.
La scoperta dei tradimenti tramite i social - le cause di divorzio odierne sono tutte corredate da screenshot di svariate chat inquisite ed inquisitorie - è la goccia che fa traboccare il vaso.
Il vaso del buon senso, dell’amore e frantuma in mille cocci quello della fiducia.

Quando la fiducia diventa sfiducia

 

La fiducia si guadagna goccia a goccia, ma si perde a litri
Jean-Paul Sartre

 

La fiducia spesso, per i più svariati eventi della vita, diventa sfiducia, ed il dopo non sarà mai più uguale al prima.
Quando viene a mancare il pilastro della fiducia, il rapporto si frantuma in mille pezzi, verranno a mancare del tutto le fondamenta su cui costruire un legame d’amore.
Come si fa ad avere fiducia in un partner che ha spezzato il cuore?
Che si finge di essere quello che non è?
L'intimità è, solitamente, basata su una “relazione privilegiata” e segreta, un lusso affettivo da condividere con pochi eletti, con chi si ama davvero.
Una dimensione della relazione che si conquista e si costruisce lentamente, e poco per volta.

La condivisione dell'intimità e la costruzione del rapporto di fiducia, dal punto di vista psicologico, necessita il superamento di alcune paure ataviche come la paura della fusione con il mondo dell'altro, la paura di svelarsi troppo e di perdere il controllo, o di divenire troppo vulnerabili e di non sentirsi adeguati.

Quindi, ricapitolando, la fiducia va coltivata come il giardino di casa, con elementi concreti e simbolici, con pazienza e cura. 


Lettura consigliata
https://www.valeriarandone.it/psicologia/fiducia/