Gli adulti tra i 20 e 50 anni che consumano molte fibre hanno un rischio nettamente inferiore di malattie cardiache: questo il risultato di uno studio di alcuni ricercatori statunitensi, presentato al congresso dell'American Heart Association. Questo studio è il primo che riguarda la prevenzione delle patologie cardiache consumando alimenti ricchi di fibre (che, come indicano dati di altre ricerche, sono anche in grado di tenere sotto controllo il colesterolo e l'ipertensione). Secondo i ricercatori la dose giornaliera ottimale di fibre va da 25 a 30 grammi, dose già raccomandata in molti Paesi tra i quali Gran Bretagna e Usa. Gli esperti raccomandano inoltre di consumare alimenti integrali e non cibi industriali troppo trasformati (questi ultimi ricchi anche di sodio e nettamente più calorici rispetto, ad esempio, ad una mela che ha lo stesso contenuto di fibre!). Da preferire quindi frutta, verdura, cereali, legumi, e l’uso di pane, biscotti, pasta e farine integrali.