Utente 126XXX
buon giorno,
Mio marito è stato operato all'età di 20 anni ad un testicolo ritenuto nell'addome, ho letto in internet che questo puo essere causa di infertilità!
L'altro testicolo è normale, e non gli hanno mai detto di fare uno spermiogramma...
Martedì prossimo ne deve fare uno.
La mia domanda è il testicolo ritenuto è causa assoluta di starilità? o abbiamo qualche probabilità di incontrare la cicogna?
grazie in anticipo per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,e' paradossale,nonche' grave,che il testicolo ritenuto sia stato riportato in sede (o ablato) a 20 anni...Non esistono solo problemi potenziali di ipofertiita' ma anche rischi di degenerazioni.Aldila' dello spermiogramma, spero che,finalmente,Suo marito si sottoponga ad una visita presso un esperto andrologo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore, io non ne sapevo nulla... Ora che lo so ha già tutte le visite prenotate! La cosa che mi lascia piu perplessa è che lui mi ha riferito che dopo l'intervento chirurgico non gli hanno detto niente sulla pericolosità di questa patologia e ne tantomeno gli è stato riferito che può incorrere a ipofertilità... Eppure lo spermiogramma lo hanno fatto, ma non hanno detto nulla sull'esame e ne tantomeno sulla lettera di dimissioni.... Forse perchè dallo spermiogramma non risultavano alterazioni al liquido seminale? può essere possibile?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

oltre alle corrette osservazione già ricevute dal collega Izzo, fatto l'esame poi ci aggiorni sull'esito.

Solo in questo modo potremmo darle altre informazioni utili a capire il vostro problema.

Si ricordi poi che comunque la possibilità di avere un figlio non dipende solo da un esame del liquido seminale e, se desidera avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

un soggetto con ritardata discesa di un testicolo in sede scrotale potrebbe avere una alterazione della spermatogenesi tale da compromettere la condizione di fertilità. Ma potrebbe anche non averla !
Probabilmente c'è stata una incomprensione con i medici al momento della dimissione.
Nello stesso tempo non "fasciamoci la testa prima di essere stati colpiti".
Consulti uno specialista andrologo, faccia fare uno o più esami del liquido seminale per valutare la condizione di fertilità di suo marito, si faccia vedere da un ginecologo esperto di fertilità per una iniziale valutazione della sua condizione, visto che i figli si fanno in due.
Cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

un ultimo consiglio, per meglio capire la situazione di suo marito, è quello di consultare anche l’articolo pubblicato nel nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
carissimi dottori vi scrivo il risultato dello spermiogramma fatto il primo di settembre in astinenza da 4 gg... In attesa della visita andrologica chiedo gentilmente un Vostro parere:

CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI: mil/ml 4.5
VOLUME: ml 0.8
VISCOSITA': REGOLARE
FLUIDIFICAZIONE COMPLETA ENTRO MIN.: 60
PH: 7.81
ROUND CELLS: mil/ml 0.5
EMAZIE: ASSENTI

MOTILITA':
PROGRESSIVA RAPIDA (%) 1H: 4 - 2H: 3
PROGRESSIVA LENTA O IRREGOLARE (%) 1H: 6 - 2H: 9
NON PROGRESSIVA (%) 1H: 21 - 2H: 20
ASSENTE (%) 1H: 69 - 2H: 68

MORFOLOGIA (%)
NORMALI: 28
ANOMALIA TESTA: 25
ANOMALIA COLLO: 16
ANOMALIA CODA: 21
IMMATURI: 10
IPERMATURI: --

AGGLUTINAZIONI: ------

CONCLUSIONE: OLIGO-ASTENO-TERATOSPERMIA

La mie domande sono queste:
1. lui ha assunto circa un mese prima dell'esame un antibiotico per una bronchite può avere influito sul liquido seminale? (all'esame era agitatissimo e ci siamo accorti subito dopo la raccolta che il liquido non era del solito colore e quantità.... :oops: di solito ne esce molto di più)
2. E' possibile poter concepire naturalmente in queste condizioni? (una domanda stupida credo ma la faccio lostesso)
3. ci sono margini di miglioramento per un liquido così?

potremmo mai avere figli nostri?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

l'esame del liquido seminale di suo marito presenta una riduzione del numero e della motilità normale dei suoi spermatozoi , sulla morfologia mi sembra che i criteri utilizzati non siano quelli dell'OMS.

Consiglio a suo marito di ripetere l'esame del liquido seminale, possibilmente presso un laboratorio che segua le indicazioni date dall' Organizzazione Mondiale della Sanità.

Fatto l'esame, se la dispermia sarà confermata, poi bisognerà consultare in diretta un andrologo specializzato in patologia della riproduzione umana che valuterà la reale situazione clinica complessiva del marito per capire la causa o le cause del suo problema ed impostare poi , se possibile, una terapia mirata.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#8] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottore in attesa della ripetizione dello spermiogramma e della visita andrologica il medico di base ha deciso di far eseguire a mio marito un'ecografia scrotale il cui esito è questo:
Esiti di intervento per ritenzione testicolare a sinistra. Didimi in sede; il sinistro è relativamente più piccolo e disomogeneo in rapporto agli esiti dell'intervento (diametro antero-posteriore circa 13.5 mm). Non evidenti lesioni nodulari in entrambi i testicoli. La testa dell'epididimo di sinistra è modestamente disomogenea, con piccola porzione superiore ipoecogena di aspetto non nodulare ( che vuol dire???). Il didimo di destra presenta polarità invertita (è malformato pure quello dottore????), con testa dell'epididimo localizzata inferiormente dove sono presenti alcune piccole formazioni cistiche, la più grande delle quali misura circa 9 mm di diametro. Poco rappresentato il fluido scrotale a sinistra ( che vuol dire???). Non evidenti segni significativi di varicocele bilateralmente.

Dottore la mia domanda è questa: Ma queste cisti possono essere causa di ipofertilità? e cosa vuol dire che il didimo di destra ha polarità invertita? E possibile migliorare il liquido seminale?

Insomma secondo lei è una cosa grave queste cisti? (l'ecografo ha detto che non sono un problema, ma lui è solo un'ecografo!)

La ringrazio del tempo che ci dedica e in attesa di una sua risposta la saluto di tutto cuore!
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

il testicolo più piccolo a sinistra è una situazione relativamente frequente e presente dopo una correzione di un testicolo ritenuto; la porzione ipoecogena a sinistra sembra anche questa una cisti della testa epididimaria.

La polarità invertita invece è una variazione parafisiologica non infrequente, il testicolo cioè ha il polo superiore rivolto verso il basso, e non costituisce un problema clinico che deve essere corretto.

Il "fluido scrotale" poco rappresentato a sinistra può essere sempre l'esito dell'intervento subito al testicolo.

Le cisti infine generalmente non costituiscono un importante problema clinico.

Sulle terapie che dovrà fare suo marito poi noi non possiamo che dirle di completare le indagini, consultare il suo andrologo e da lui ricevere tutte le corrette indicazioni cliniche dl caso.

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...aspettiamo la diagnosi andrologica.Cordialità.
[#11] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimi dottori come da voi consigliato in attesa della visita andrologica abbiamo ripetuto lo spermiogramma nello stesso centro e secondo i criteri WHO 2001 e il risultato è, mi sembra, UN GROSSO MIGLIORAMENTO! anche se da due giorni il "socio" prendeva levoxacin 500 per una otite con febbre...
Ecco il risultato:


CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI: mil/ml 37
VOLUME: ml 1
VISCOSITA': REGOLARE
FLUIDIFICAZIONE COMPLETA ENTRO MIN.: 60
PH: 7.93
ROUND CELLS: mil/ml 1
EMAZIE: ASSENTI

MOTILITA':
PROGRESSIVA RAPIDA (%) 1H: 9 - 2H: 11
PROGRESSIVA LENTA O IRREGOLARE (%) 1H: 14 - 2H: 21
NON PROGRESSIVA (%) 1H: 24 - 2H: 28
ASSENTE (%) 1H: 53 - 2H: 40

MORFOLOGIA (%)
NORMALI: 25
ANOMALIA TESTA: 19
ANOMALIA COLLO: 16
ANOMALIA CODA: 20
IMMATURI: 20
IPERMATURI: --

AGGLUTINAZIONI: Alcune specifiche

Osservazioni: ASTENO-TERATOSPERMIA

Siamo passati da una condizione di OLIGO-ASTENO-TERATOSPERMIA ad ASTENO-TERATOSPERMIA...

sia il numero ( da 4.5 a 37) che la motilità (I° DA 9 A 11 - II° DA 9 A 21 - III° DA 20 A 28 E IV° DA 68 A 40) sono migliorati! le forme normali sono un poco peggiorate (DA 28 A 25) ma...

la mia domanda è questa: dal primo spermiogramma mi era stato detto che un concepimento naturale sarebbe stato difficile e che la strada era la PMA (II livello ICSI), ora il comcepimento naturale si avvicina alla realtà? E' possibile con uno spermiogramma così riuscire con tentativi mirati? e se la risposta è SI quante volte dobbiamo dobbiamo avere rapporti nel mio periodo fertile? Ora stiamo facendo un giorno si e uno no... Per noi non è uno stress, abbiamo una vita sessuale abbastanza intensa ugualmente (scusate per la franchezza) Sarebbe meglio anche più giorni di seguito?
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

il "ritmo" sessuale che seguite possiamo considerarlo "ottimale" e buono.

Invece un giudizio più critico penso debba essere fatto sull'esame del liquido seminale fatto da suo marito, soprattutto per quanto riguarda la morfologia, che non sembra seguire le ultime indicazioni "ristrette" secondo Kruger ed accettate dall'OMS fin dal 1999.

Riconsultate il vostro andrologo e, prima di decidere le succesive strategie terapeutiche, vi consiglio di ripetere un terzo esame, visto anche il salto da 4,5 milioni a 37 milioni per ml.

Un cordiale saluto.


[#13] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...sarebbe stato meglio non mettere al corrente il "socio" sulla "necessità" (tutta da dimostrare) di ricorrere a rapporti mirati,visto che,tralaltro,la Vostra vita sessuale é ricca di incontri che esitano nel coito vaginale.Nel tempo potrebbe diventare una forzatura ed inquinare non poco la "valutazione clinica" di uno spermiogramma.Aspettiamo la diagnosi andrologica. Cordialità.
[#14] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottore, in seguito alla visita andrologica, mio marito ha iniziato una cura a base di Tamoxifene (nolvadex) per 4 mesi e poi ha rifatto lo spemiogramma, del quale le riporto i risultati:
16/02/2010 dopo 4 mesi di Nolvadex
3° SPERMIOGRAMMA: CONCENTRAZIONE: 63 mil/ml (>= 20Mil/ml)
Volume: 1.5 (2-5ml) - Viscosità: regolare - Fluidificazione completa entro min 60 - ph 7.97
Round cells mil/ml 0.5 - Emazie: assenti
MOTILITà: Progressiva rapida: 1°ora 10%/2°ora 12% (>25% alla 1° ora)
Progressiva lenta: 1°ora 18%/2°ora 20% (>50% I+II grado alla 2° ora)
Non progressiva: 1°ora 31%/2°ora 24%
Immobili: 1°ora 41%/2°ora 44%
MORFOLOGIA:forme normali 35% (>= 30%) - Agglutinazioni: alcune aspecifiche
ASTENOZOOSPERMIA

Nel frattempo ci siamo messi in lista per una ICSI, la quale alla luce del nuovo spermiogramma, è stata sospesa...
Ora ci hanno messo davanti a una scelta: o fare un ciclo di 3 tentativi mirati, monitorati con stimolazione o procedere con IUI... La decisione spetta a me e mio marito, ma ad essere sincera non sappiamo che fare!
Chiedo a lei un consiglio, questo liquido è idoneo ai tentativi mirati e a un concepimento naturale o ci consiglia di procedere co IUI?
La ringrazio in anticipo

[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

non credo che noi, da questa postazione e basandoci solo su tre spermiogrammi un pò "estemporanei" e fatti senza seguire le ultime indicazioni date dall'OMS, si possa darle un consiglio così mirato.


La posso rimandare, per avere forse più elementi per poi decidere il da farsi con il vostro andrologo, ad altri articoli già pubblicati sul nostro sito:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=81909

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=87497.

Un cordiale saluto.