Utente 127XXX
Salve ho 59 nove anni e da circa 2 mesi ho notato che il mio pene si e' incurvato leggermente verso sinistra all'altezza tra il glande e la verga,ma non accuso nessun dolore ne fastidio.
Potreste gentilmente dirmi di cosa si tratta?
Potreste dirmi se una dieta adeguata possa portare a miglioramento,e se si quali alimenti debbo eliminare?
Quali farmaci sono indicati per questa patologia.
Soffro di diabete di tipo 2 da circa 4 anni, prendo regolarmente metformina, una compressa la mattina ed una la sera,potrebbe essere questo farmaco ad aver causato questo incurvamento del pene i valori glicemici sono costanti 125, 135, dipende sempre da quello che mangio,
ringrazio per la vostra disponibilita' Andrea.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non e' il farmaco,bensi' il diabete che ha favorito l'incurvamento del pene.La malattia di chiama Morbo di De la Peronie e merita,quanto prima,un rigoroso approccio diagnostico per stabilire una corretta terapia.
Consulti un esperto andrologo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
non credo che il farmaco sia alla base del suo problema, piuttosto il diabete dacui è affetto da 4 anni è con buona probabilita alla base dell'incurvamento favorendo magari la formazione di una placca calcifica. le consiglio una ecografia peniena e d una visita urologica al fine di poter chiarire il quadro ed eventualmente prevenire l'insorgenza di fastidi e disturbi che tra l'altro le non riferisce. continui ad avere tranquillamente rapporti sessuali.
[#3] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Egregi dott.Pierluigi Izzo,e dott.Domenico Battaglia,innanzi tutto vi ringrazio per la vostra disponibilita', per aver risposto alla mia domanda.
nel frattempo mi sono consultato con l'andrologo, che mi ha diagnosticato la malattia di Peyronie.
mi ha prescritto,paraminobenzonato di potassio 3g. 4 volte al di'dopo i pasti piu'rigentex 400c.due volte al di',piu' ecografia e visita urologica di controllo fra tre mesi.
Potreste cortesemente dirmi se questa cura e'adeguata?
Vi rigrazio della vostra disponibilita'.

PS.Il sito e' bellissimo ed utilissimo.GRAZIE
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

viste le terapie indicate, il suo andrologo sembra seguire una delle numerose strategie terapeutiche proposte per cercare di trattare questo tipo di patologia.

Le segua e poi eventualmente ci aggiorni.

Un cordiale saluto.