Utente 260XXX
Prima di tuto vorrei scusarmi per il mio italiano perche sono un straniero
Sono 31 ani,circa 5 mesi fa quando mi alzo a matina vedo che il mio penne anche il testicollo destro e diventato di colore biancho ,dopo 2 giorni sula punta del mio penne e comparsa una machia morrone di circa mezo cm ,non mi sono preucupato perche il mio organo funsionava perfetamente e o pensato che nell pasare dell tempo le machie andavano via,dopo un paio di giorni sulla superfice de parti che erano diventati bianchi anche i pelli sono diventati bianchi.Circa 6 giorni fa o cominciato ad avere un dolore legero nel testicolo pi tosto fastiglio che dolore ,come un senso di pesanteza.O notato anche una vena che mi e sembrata gonfiata piu dell solito.O fisato un apuntamento con il dottore setimana prosima ,ma se e posibille vorrei prima un opinione vostra
grazie mille e scusatemi anchora una volta per il mio italiano ,spero che mi avete capitto.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

è difficile dare una valutazione via web delle sue alterazioni cutanee: bisogna effettivamente valutarle direttamente.
Il testicolo che le dà fastidio è il destro o il sinistro? La dilatazione di una vena potrebbe essere il segno di un varicocele; la diagnosi può essere fatta sia con la visita che con un esame specifico: l'"ecodoppler".
Il suo Specialista le chiarirà il tutto.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
credo che sia necessari auna valutazione obiettiva e quanto meno un'ecodoppler scrotale
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Lei non deve scusarsi del Suo italiano, che fra l'altro è davvero buono.
Comprenderà comunque che i problemi che Lei espone sono troppo legati alla visione vera e propria degli organi e delle strutture interesati. Si tratta di "vedere" macchie, colori e dilatazioni venose.
Attendiamo quindi il responso della visita clinica che ha programmato e poi, se vuoLe, ne discuteremo ancora.
Cordiali saluti.
Porf. Giovanni MARTINO