Utente 128XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di ventotto anni, e da un anno e mezzo soffro di forti dolori al torace che, quando più quando meno intensamente, non accennano a passare. I dolori sono localizzati nella parte sinistra del torace e, spesso, si accompagnano a fastidi al braccio sinistro e al piede sinistro. Ho già provveduto a fare: analisi del sangue anche per trovare fattori reumatici, elettrocardiogramma, ecodoppler, prova da sforzo e controllo cardiaco per 24h. Ma non è risultato mai nulla. I dolori però continuano, e spesso si accentuano con particolari situazioni di temperatura (Caldo, umidità), o di umore (nervosismo). Cosa potrebbe essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Gli accertamenti che lei ha eseguito sono quelli che normalmente vengono richiesti per escludere la causa cardiologica e pertanto da questo opunto di vista mi sento di tranquillizzarla.
Potrebbe essere utile, a discrezione del suo medico curante, la esecuzione di un RX toracico per escludere la presenza di versamento pleurico e se anche tale esame fosse negativo, potrebbe ancora trattarsi di un dolore muscoloscheletrico della parete, anomalie gastroenterologiche (reflusso gastro-esofageo, ernia iatale etc).
Tenga comunque presente che anche la componente ansiosa potrebbe avere rilevanza.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Innanzitutto la ringrazio molto della risposta, e delle rassicurazioni.
Riguardo alle anomalie gastroenterologiche, non credevo potessero essere connesse. In realtà, subito dopo pranzo (qualche volta anche dopo cena), i miei battiti sono sempre più accellerati, in media sto sui 78 bpm e in quei casi arrivo circa ai 90. So che i bpm non sono esageratamente alti, ma noto facilmente l'accelerazione,anche perchè è accompagnata da dolori toracici, raramente alla bocca dello stomaco.
Devo però precisare che vivo in un ambiente molto umido, per questo avevo legato il fatto a dolori articolari o muscolari.

Grazie delle ulteriori precisazioni che vorrà darmi.
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
dopo il pasto è fisiologico avere un incremento della frequenza cardiaca, naturalmente senza dolori.
Possibile anche una spiegazione muscoloscheletrica ai suoi fastidi.
A disposizione per ulteriori consulti