Utente 706XXX
Gentile dottore,
sono un ragazzo di 17 anni. Circa tre settimane fa appare sul lato destro della lingua un'escoriazione (come un piccolissimo e sottile lembo di lingua mancante) un po' arrossata non dolorosa, forse leggermente fastidiosa al contatto con denti e cibi e il mio medico di base mi diagnostica un'afta (prima domanda: le afte si possono manifestare anche così?) dandomi per la cura il gel gengivale Jalma. In effett dopo 4 giorni passa. Dopo una settimana si ripresenta nello stesso identico punto lo stesso tipo di lesione con gli stessi identici sintomi (rilegga il tutto e capirà). Con il gel ripassa tutto. Martedi scorso si ripresenta ancora quest'afta (ripeto: può esserlo?) sempre nello stesso punto: primo giorno indolore bordi fini biancastri e irregolari e all'interno del bordo colore normale della lingua, secondo e terzo giorno sia i bordi che l'interno si arrossano e diventano più fastidiosi, ieri e oggi sento parecchio fastidio (direi quasi dolore) e molto di più rispetto alle due volte precedenti e sempre al contatto coi denti o coi cibi ma forse sta ancora passando anche se c'è una piccola parte ancora arrossata e appunto dolorante.
La domanda esiste già nel titolo, ma vorrei anche una conferma che questa può essere un'afta e può recidivare (si dice?) nello stesso punto per tre volte in tre settimane e come devo muovermi per fermarla.

Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La risposta è semplice: si è possibile; se il segno persiste si faccia visitare dal dermatologo facendosi accompagnare da un parente maggiorenne.

cari saluti
[#2] dopo  
70650

dal 2009
La ringrazio intanto per la risposta. Oggi pare che l'escoriazione stia sparendo (seppur in modo doloroso, oggi non riuscivo quasi neanche a mettere in bocca cibo!), sperando non ritorni più!
Un'ultima curiosità: in questi ultimi due mesi sono stato molto molto stressato per vari motivi. Questo può influire sul sorgere e soprattutto sul tornare in modo recidivo dell'afta?