Utente 130XXX
Ho 19 anni, e da poco più di un anno, accuso intense fitte e pressioni al muscolo cardiaco; non mi riferisco a quel genere di dolore intercostale per il quale basta inspirare profondamente. Una volta sono cascata a terra per l'intenso dolore che accusavo, ma dall'elettrocardiogramma non venne fuori nulla.
Mi capita inoltre di avere delle tachicardie e giramenti di testa, non dovute a sforzi o ansie. I giramenti di testa si potrebbero spiegare in caso di un soggetto che improvvisamente cambia la sua posizione da seduta a eretta, ma non è questo il mio caso ; anche questi sono frequenti.
Le fitte (come spilli che penetrano) capitano saltuariamente durante l'arco della giornata, la pressione (non mi riferisco alla pressione sanguigna, ma ad una sorta di pesantezza, o di stretta) è più costante.
Non accuso quasi mai dolori agli arti.
La durata delle fitte in genere è di qualche secondo, mi chino su me stessa, mi sporgo su un lato, mi metto seduta, inspiro, tossisco e passa.
Non credo onestamente sia nulla di serio, ma un parere di un medico è di certo superiore al mio, più confortante e sicuro.
Vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la natura più probabile del fastidio da lei riferito è o di tipo osteomuscolare "intercostale" o riferibile ad una gastropatia non meglio identificata. In linea generale non mi sembra nulla di preoccupante, si rechi comunque dal suo curante per eventuali approfondimenti diagnostici.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la tempestività della Sua risposta, e per avermi dato parecchio conforto.
La ringrazio nuovamente Dr.
Saluti