Utente 126XXX
Salve!
Sono un ragazzo di vent'anni che da qualche anno ha notato una copiosa caduta di capelli. Tre anni fa dopo varie visite tricologiche decisi di iniziare ad assumere finasteride. Per una serie di motivi (la caduta si era interrotta, il costo era elevato dato che non sapevo ancora del proscar e compravo propecia...) dopo un anno decisi di smettere. A questo punto la situazione si ripresenta, nel senso che pian piano mi rendo conto che la caduta continua. Il fatto è che tre anni fa avevo segiuto la cura su consiglio del dermatologo, ma dopo essermi informato un po' ho visto che in realtà è un farmaco molto più controverso di quanto pensassi e internet a riguardo è una vera giungla di commenti, alcuni favorevoli, altri contrari. Quando feci la cura la prima volta non avevo un'attività sessuale che mi permettesse di valutare gli effetti collaterali che invece ora avvertirei. Dalla mia ricerca non sono ancora riuscito a capire:

1) La finasteride ferma solo la caduta o fa ricrescere i capelli? (nella mia breve esperienza non sono riuscito a rendermene conto)
2) Gli effetti collaterali di calo di desiderio e disfunzione si presentano su tutti o una percentuale di coloro che assumono finasteride?
3) Gli effetti collaterali sono completamente "recuperabili" cessando di assumere il farmaco?
4) Il fatto che dopo aver interrotto la cura non abbia avuto una grossa perdita è una questione di fortuna o è normale? (alcuni dermatologi mi hanno detto che generalmente interrompere improvvisamente la cura può essere molto dannoso per i capelli)

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non esiste una risposta univoca alla finasteride,ma,quando il Paziente risponde,si avantaggia sia l'arresto della perdita che la ricrescita.
Il calo della libido e' raro e,comunque,assolutamente reversibile con la sospensione del farmaco.Se non ha avuto problemi con la sospensione,vuol dire che non necessariamente li debba avere in futuro.Le conviene,comunque,
far riferimento a medici reali e non virtuali.Cordialita'.