Utente 125XXX
Salve, sono un ragazzo di 31 anni che spera di trovare una risposta al suo problema che ormai si presenta a periodi sempre più brevi.

In pratica ho una seria difficoltà ad avere una erezione sufficiente per una penetrazione, riesco a masturbarmi quando voglio, ma sempre più spesso quando ci provo con la mia partner non faccio altro che sudare...

Al momento, dopo una visita andrologica, so di avere le seguenti patologie:

- Prostatite(riscontrata tramite esplorazione rettale e ai sintomi riferiti da me) che curo, quando mi si presenta, con Levofloxacina+Deprox500
- Varicocele SX di II°/III° grado (che a breve opererò)
- Protursione vertebrale L5-S1(TAC lombare)

in più

- qualche mese fa un urinocultura ha evidenziato un infezione di circa 10milioni di E.Coli curata con Gentamicina (a breve ripeterò l'esame...)

ancora

- qualche settimana fa (subito dopo aver cominciato la cura per la Prostatite) ho espulso mentre urinavo un Calcolo di circa 1,5cm (ossalato di calcio)

Vengo alla mia DOMANDA:

possono questa serie di problemi causare il mio problema di erezione?

Come posso in qualche modo "aiutarmi" nell'avere una sufficiente erezione?(cibi, rimedi naturali etc...)

e consigliabile cominciare a far uso di medicinali specifici per aiutare l'erezione?

Grazie mille per i preziosi consigli

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,dal novero delle problematiche andrologiche che ci espone,devo pensare che la persona più idonea a rispondere ai Suoi quesiti sia...l'andrologo di riferimento.Dalla nostra postazione mediatica,infatti,é molto problematico rispondere nel merito di un disagio sessuale consolidato e "condito" da patologie dell'apparato urogenitale quali la calcolosi renale ed il varicocele,nonché ortopediche.Affronti l'intervento chirurgico e,se ritiene,ci aggiorni in seguito.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la sua celere risposta.

Ha pienamente ragione quando dice che il mio Andrologo di riferimento potrà rispondere ai miei quesiti....

Il problema è che al momento il mio Andrologo mi ha consigliato di concentrarmi sulla Prostatite e sul Varicocele "e poi si vedrà"...

Io fino ad allora vorrei cercare di risolvere almeno in parte il problema dell'erezione e pertanto mi sono rivolto a questo forum sperando di ottenere qualche buon consiglio da poter mettere in pratica...

Anche perchè leggendo in giro credo che più di tutto ad influenzare l'erezione sia soprattuto il problema discale L5 S1, o mi sbaglio?

Quindi mi chiedevo se ci sono esercizi specifici o cmq rimedi più o meno naturali (vitamine, medicinali veri e propri, erbe.. etc) che possano aiutarmi ad affrontare meglio questa situazione...

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...un andrologo dedicato affronta il problema a 360 gradi.
La disfunzione erettile é parte integrante e primaria della nostra professione...Si astenga da qualunque faidate e da consigli mediatici.Cordialità.