Utente 112XXX
Salve, vi espongo il mio problema: nel gennaio 2007 a causa di una brutta caduta, mi è stata riscontrata un'infrazione dell'arco di vi e vii costa sinistra.
Dopo un paio di mesi circa mi passarono tutti i dolori derivanti dalla frattura, ma adesso che sono passati quasi 3 anni mi sono tornati gli stessi sintomi dolorosi ed anche abbastanza forti, a letto stò male e quando starnutisco, "vedo le stelle"; considerando che di lavoro faccio il muratore, potrei aver fatto uno sforzo, ma è possibile che le costole incrinate si siano nuovamente "staccate"?
Oppure che cosa potrebbe essere? Nel ringraziarvi anticipatamente per la risposta, vi porgo i miei più cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Le infrazioni costali non sono vere e proprie fratture ma una semplice perdita della continuità ossea generalmente descritte come fratture composte in cui i capi ossei rimangono bene a contatto tra di loro.
Pertanto è improbabile che l'infrazione si sia ripresentata da sola a meno che non ci siano state cause precise tipo traumi (anche lievi).
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dr. Inzirillo per la sua risposta immediata, le vorrei chiedere, se secondo lei visto la persistenza del dolore, sarebbe opportuno fare un rx alle coste. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Farei una terapia antidolorifica minore per una settimana (es. nimesulide) al termine della quale, in caso di persistenza del dolore, farei un controllo con Rx torace 2P
[#4] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille.Saluti