Utente 105XXX
Gentile dottore,
il mio quesito e' basato sull'interpretazione di un esame ematico.
La mia compagna, avento avuto circa tre anni fa qualche rapporto non protetto ha deciso di sottoporsi a questi esami con i seguenti esiti:
HBsAg :0,71( unita' di misura INDICE S/N) ( <2,0 :NEGATIVO ) ; ricerca anticorpi anti-HCV: O,21 ( unita' di misura S/CO ) ( < 1,00 : negativo,>= 1,00:positivo); ricerca anticorpi anti-HIV 1/2 g0 : 0,36 ( unita di misura S / CO )( < 1,00 :NEGATIVO > = 1,OO :POSITIVO)

Ora, l'infermiera del centro analisi ha detto di stare tranquilli assicurando la sieronegativita' in tutti e tre i casi, ma mi chiedo perche' consegnare esiti di esami in forma cosi ANALITICA ? non era piu' tranquillizzante scrivere SEMPLICEMENTE : NEGATIVO , senza costringere ad affannosa ricerca della soglia inferiore a 1,00 ?? POSSIAMO STARE TRANQUILLI?
Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Sono perfettamente daccordo con lei.
In ogni caso stia pure tranquillo, l'esito è negativo.

Cordiali Saluti