Utente 135XXX
salve.sono un ragazzo di 25 anni e da quattro ho rapporti sessuali più o meno regolari (4 o 5 al mese, abitiamo distanti) con la mia ragazza.
da quando ho cominciato ad averne, ho sempre notato però che il mio pene non aveva un'erezione massimale ma che sempre era alquanto "debole".consultando un urologo/andrologo abbiamo diagnosticato una fimosi a cui abbiamo provveduto mediante operazione.ma il risultato non è cambiato.
tale problema secondo me sussiste anche durante masturbazione.gli esami ormonali a cui mi sono sottoposto hanno dato esito negativo (tutto nella norma)
ho provato anche l'uso di sidenafil, prima 5 mg poi 10, ma il risultato rimane sempre lo stesso.
il problema è che qunado provo a penetrare in vagina non vi riesco in quanto il mio pene scivola, perciò siamo costretti ad avere un rapporto "ambiguo" con lei a gambe chiuse e io in qualche modo che cerco di entrare.ma come può immaginare il tutto è alquanto frustante.
l'urolo/andrologo mi ha detto che sia anatomicamente sia ormonalmente è tutto ok...ma io ormai non so più cosa fare.
per ovviare a ciò io e la mia ragazza abbiamo provato ad avere rapporti anali con risultati si molto migliori ma che comunque fanno sussistere il problema.
sempre lo stesso urolo/androlo mi ha consigliato a questo punto una chiacchierata con uno psicoterapeuta (da aggiungere che la mattina cmq ho l'erezione, non sempre, e che mi sembra, quasi sempre, ache abbastanza buona), anche se io non credo si tratti della sindrome da "vagina dentata" o di semplice ansia da prestazione.
vi prego se avete un consiglio da darmi aiutatemi, ci sto davvero male ...certe cose è più facile scriverle che parlarne a quattro occhi.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente se alla visita e agli esami risulta tutto nella norma, sia a lei che alla sua partner allora potrebbe essere indicato il consulto psicosessuologico