Utente 135XXX
nel giro di 10 giorni dal primo mi si è ripresentato un pneumotorace sx...
quindi come da prassi sono stato sottoposto ad intervento chirurgico e mi hanno tolto l apice polmonare e mi han messo la catenella di punti al titanio...
sono uscito dall ospedale ieri e sulla lettera di dimissione cera scritto...che resta presente una minima falda...cosa vuoldire cio??
i medici han cercato di spiegarmi ma con diversi giri di parole e non ho capito niente...

poi volevo chiedervi a che percentuale potrebbe accadermi ancora il pneumotorace allo stesso polmone nonostante l intervento...
e infine la sensibilita persa a causa delle varie anestesia in quanto tempo si riprende??

se riuscite cercate di risolvere i miei dubbi...
grazie per la vostra attenzione....

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

il fatto che i medici l'abbiano dimessa nonostante la piccola falda di pneumotorace residuata dopo il trattamento chirurgico è indicativo del fatto che tale falda non è stata considerata clinicamente rilevante.

Tenga presente che dopo interventi di apicectomia e pleurodesi chirurgica, questa è una condizione che si osserva abbastanza frequentemente (si tratta in realtà di uno "spazio pleurico residuo", pertanto di una "falda" che non reca sintomi e che tende a limitarsi/scomparire nei controlli successivi).

La recidiva dopo intervento chirurgico come quello da lei subito è pari a circa il 3% nella maggior parte delle casistiche, quindi assolutamente irrilevante.

La sua percentuale di avere lo stesso problema dall'altro lato è del 7-10%, appena superiore a quello della popolazione generale (è stimata a circa il 7% complessivamente, la prevalenza dello pneumotorace nella popolazione generale nel corso della vita).

Cordiali saluti,

[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille per la risposta volevo chiederle un ultimo dubbio...

ora mai sono passati 2 giorni dalle dimissioni... faccio fatica a respirare e ogni tanto sento dei dolorini(in stile pneumotorace) sul polmone appena operato appunto...

secondo lei dovrei farmi vedere al pronto soccorso(anche se come mi ha detto le possibilita di un ritorno sono minime)???
o è normale??? oppure, il mio medico di famiglia sentendo i polmoni dovrebbe riuscire a capire se ce l ennesimo pneumotorace?
[#3] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

se come riferisce vi è una difficoltà respiratoria il consiglio è di recarsi in Pronto Soccorso per una radiografia del torace di controllo.

Cordiali saluti,

[#4] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
presto fatto....

mi han detto di stare tranquillo...una causa di questa difficolta puo essere asma che si è acutizzata dopo l intervento o almeno cosi mi han detto...

posso rubargli ancora 1 minuto di tempo per chiederle una curiosita che mi son dimenticare di dire ai medici in ospedale??

da quando sono uscito(oramai 5 giorni) ho le pulsazioni del cuore che variano sempre da 95 a 98 sono un po preoccupato ,come mai cosi alte? si abbasseranno col passare del tempo?...

grazie mille per la sua attenzione,e per le sue risposte...

cordiali saluti...
[#5] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

E' verosimile che si tratti di una piccola alterazione temporanea (magari compensatoria rispetto ad una riduzione della sua emoglobina nell'emocromo).

Sono d'accordo con i colleghi che l'hanno vista che la tranquillità e la pazienza l'aiuteranno nel suo recupero.

Le rinnovo i miei più cordiali saluti,