Utente 102XXX
sono un ragazzo di 39 anni, circa da sei mesi ho accusato improvvisamente deficit erettile importante con eiaculazione molto precoce. l'andrologo mi ha effettuato ecodoppler penineo con siringa vasodilatatrice e space con esito normale circa due mesi fa e mi ha prescritto entact 10 mg 1 al giorno e yohandrol 3 cp al giorno per tre mesi. premesso che lo yohandrol non sono riuscito a farlo per effetti collaterali quale eccitamento eccessivo e nervosismo ma non ho avuto nessun risultato positivo tanto che il deficit erettile mi e' sembrato peggiorare. mi sono rivolto ad altro andrologo che mi ha fatto sospendere i farmaci e mi ha detto che devo fare gli esami ormonali (mai prescritti prima) e esame batterico sullo sperma perche' all'ispezione anale mi ha diagnosticato una prostata molto dolente. vi chiedo gentilmente un vostro parere sui due approcci medici avuti e se la prostatite puo' essere causa di deficit erettile. inoltre vi chiedo se l'entact puo' essere assunto lo stesso prima di fare detti esami (il mio medico curante mi ha detto di sospenderlo poco per volta. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
decisamente meglio il secondo. La prostite si può accompagnare a deficit erettivo e causarlo. A volte la guarigione di prostaitite non coincide con guarigione, per il sopravvenire di problemi psicogeni, se ormoni regolari.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le rispondo subito confermando che la sospesione del farmaco in precedenza prescrittole, come già detto giustamente dal suo medico curante, deve essere graduale.

Poi, visti i vari suggerimenti ottenuti, completi comunque a questo punto le valutazioni andrologiche con le ultime indicazioni diagnostiche ricevute.

Il rapporto poi tra una prostatite ed un eventuale problema sessuale, come quello da lei riferito, può avere una base di natura funzionale, cioè psicologica.

Se desidera infine avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.