Utente 130XXX
Gentile dottore, 4 giorni fa è nato mio nipote al quale alla nascita è stata diagnosticata una malformazione cardiaca (trasposizione dei grossi vasi). dopo il parto è stato trasferito presso l'ospedale pediatrico giovanni XXIII di bari. dopo 3 giorni dalla nascita è stato effettuato un intervento di Rashkind poichè i valori di saturazione si attestavano intorno a 40/50. dopo l'intervento la saturazione si è normalizzata tra 80/90 e nei possimi giorni il bambino sarà sottoposto all'intervento di switch arterioso. le mie domande sono queste:
1. la malformazione si poteva diagnosticare in età prenatale?
2. la bassa saturazione alla nascita può aver provocato danni permanenti al bambino di tipo neurologico o ad altri organi?
3. quali sono i rischi del secondo intervento?
4. se tutto andrà bene il bambino sarà normale dal punto di vista cardiaco o avrà dei problemi per tutta la vita?

La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,l'ecografia prenatale permette la diagnosi preventiva,importante anche per poter gestire appena dopo il parto la situazione di emergenza;dire se ci possono essere danni da bassa saturazione permanenti è onestamente difficile,nel senso che è una possibilità,soprattutto se si tratta di episodi ipossici importanti e/o prolungati,ma non è assolutamente detto che ciò si debba verificare.Infine se l'intervento andrà bene il bimbo potrà crescere bene perchè verranno ripristinate le condizioni anatomo-funzionali fisiologiche normali con l'intervento definitivo,che naturalmente presenta dei rischi compatibili con queste situazioni sicuramente delicata ma che ha più che buone possibilità di avere brillanti risultati;cerchi di stare sereno e vicino al suo bimbo,si affidi con fiducia ai professionisti che lo seguono e vedrà che tutto andrà per il meglio.a disposizione per ulteriori chiarimenti,la saluto cordialmente
dr.Annoni andrea
www.questioneidicuore.com
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,
la ringrazio per la celere e rassicurante risposta.
Cordiali saluti