Utente 124XXX
Buongiorno
Ho 48 anni e da almeno un anno soffro di scarse erezioni sia spontanee che da contatto, accompagnate ultimamente da eiaculazione precoce e mancanza di desiderio. Di tutte queste patologie non ho mai soffero. Inoltre, ma questo l'avevo notato anche tempo addietro, se mi masturbo soffro per una intera giornata di un pizzicore alla punta del pene, Ho sempre avuto una vita sessuale attiva anzi direi molto attiva e priva di inibizioni, interpretando il sesso come una gioia della vita. Il rapporto con mia moglie per fortuna va bene, anche se dentro di me avverto un senso di colpa. Mi son deciso quindi a farmi vedere tramite un urologo che mi ha controllato la prostata dicendomi che era a posto anche se lievemente gonfia e il prelievo per la prolattina, l'fsh, il testosterone.
Oggi ho ritirato gli esami con i seguenti risultati:

PROLATTINA 397 Valori Riferimento mlU/l 86 - 324
FSH 2.6 Valori Riferimento mUI/ml 1.5 - 12.4
TESTOSTERONE 4.1 Valori Riferimento ng/ml 2.80- 8.00

Noto che la mia prolattina è discretamente alta.
devo dire che assumo purtroppo dal 1999 omeprazolo 15 mg a causa di reflusso gastrico e da circa 2 mesi anche idroquark 5 + 25 per una lieve ipertensione.
Vi rigrazio e vi porgo i miei più cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
L'idroclortiazide contenuta nell'idroquark può avere un effetto negativo sull'erezione , andrebbe dosata in maniera sequenziale la prolattina in quanto il suo valore si modifica anche a causa del dolore provocato dal prelievo o dall'ansia.Va comunque valutata la situazione generare considerando tutti gli eventuali fattori di rischio, le consiglio quindi una visita da parte di un andrologo.

Distinti saluti.
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Egregio dott. Mario De Siati anzitutto la ringrazio per la celere risposta ( per me importantissima) e mi permetto di precisare che: l'ago del prelievo non mi ha mai dato nessun tipo di problema, le pillole per l'ipertensione le prendo da soli due mesi, ma il problema erettivo l'ho da almeno 3,5 anni, (forse 2 anni , non ricordo) anche se prima avevo bluffato, (in buona fede) ovvero dalla nascita di mia figlia. In onestà l'urologo che mi ha visitato ha scaricato il mio problema dicendomi: " guarda i valori del sangue, ma se non sono sballati vai da uno psicosessuologo.
Chiedo scusa ma sono in crisi. In vita mia ho sempre aiutato chi ha o aveva problemi di psiche ed oggi ad esserlo son io!?
E' proprio vero: il bue dice cornuto all'asino.
In ogni caso mi saluti tanto la PUGLIA visto che son originario e si faccia una bella mangiata di riso patate e cozze alla faccia mia
Gentilmente
Antonio
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

oltre alle corrette osservazioni fattele del collega De Siati poi, in attesa di una diretta valutazione da parte di un esperto andrologo, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=76066

Un cordiale saluto.