Utente 138XXX
Salve,
mio marito in quanto richiamato come elemento a rischio (operato per tumore a testicolo 2 anni fa, ma per ora sembra tornato tutto ok), ha deciso di vaccinarsi, nonostante io non fossi d’accordo.
Ora mi assalgono moltissimi dubbi che cerco in tutti i modi di non fare pesare su di lui, così sono a chiedere a voi qualche spiegazione.
Tutti in questo periodo si improvvisano medici sparando sentenze superficiali ed è difficile quindi auto-documentarsi.

Lo squalene, come da voi puntualizzato, potrebbe essere causa, anche se in basse percentuali, di sindromi gravi di tipo neurologico; ho anche letto che potrebbe aumentare la possibilità di feti anormali in caso di gravidanza: è una pura invenzione o c’è un fondo di verità?
Dovrei a questo punto valutare bene la possibilità di cercare un secondo figlio? Io sono preoccupata!

lo squalene e la sostanza contente percentuale di mercurio in quali altri vaccini oltre agli influenzali sono o erano presenti? In quelli che ci hanno fatto da bambini 30 anni fa c’erano?

Se esiste un esame che permette di verificare la presenza di anticorpi anti-squalene nel corpo, avrebbe seno periodicamente sottoporvisi come prevenzione dopo avere ricevuto questo vaccino?

grazie 1000 per il servizio che fornite.
a volte basta una chiara risposta per alleviare uno stato di ansa che rovina la serenità di una persona
[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Condivido a pieno la sua preoccupazione che si è creato per le informazioni sbagliate.
Il vaccino non provoca nessun problema come lei propone. Noi lo usiamo quotidianamente per i nostri pazienti con patologie immunitarie e allergologiche e non ho mai visto niente e perciò credo che possa stare tranquilla.
Cordiali saluti