Utente 726XXX
Vorrei porre alla Vs. cortese attenzione il seguente quesito: supponendo una concentrazione e una motilità spermatica accettabili (ai limiti delle prescrizioni WHO), a fronte di una morfologia non anomala pari al 10% (il criterio di kruger ha come limite >15%, ha senso parlare di IUI? Grazie per l'attenzione. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la scelta di una IUI non e' basata sul solo parametro percentuale delle forme anomale,per cui il quesito va posto all'andrologo ed allo staff del centro di PMA di riferimento.Non e' consigliabile fermarsi ad un unico parametro,peraltro soggettivo e mutevole,oggi che abbiamo riferimenti di genomica molecolare sempre piu' perfezionati ed oggettivi.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 726XXX

Iscritto dal 2008
Grazie 1000. Ho posto questa domanda perchè ci sono pareri discordanti in materia soprattutto tra andrologi (piu' ottimisti) e ginecologi (meno ottimisti). E come sempre in mezzo c'è il paziente che poi non sa piu' a che santo appellarsi...e specialista rivolgersi.