Utente 132XXX
Salve,
sono una ragazza di 30 anni, ho avuto degli episodi di tachicardia improvvisa, che è durata qualche minuto, molto spaventoso perchè il cuore andava proprio a mille, da un momento all'altro, mentre ero in vespa, mentre dormivo di pmg. )
Sofforo di extrasistole e da ecg è risultato tutto smepre normale, mi hanno consigliato di fare un holter, il risultato è questo:
Eventi Ventricolari:

Battiti totali: 1
Forme: 1
max VE/Minuto 1 battito 8.12
max VE ora 1 battito 8:00 - 2 09.00 - 2

Eventi Sopraventricolarei:
Battiti totali 61
coppie 0

Max Sve/minuto :3 battiti 01.50-2
MAX SVE/ORA 33 BATTITI 01.00-2 02.00-2
media SVE /hour 2.9
SVE/1000 0.6

IMPRESSIONI E NOTE
Ritmo Sinusale a Fc media di 78 bpm (fc max 112 bpm - fc min 56bpm)
registrati 61 battiti ectopici sopraventricolari.
Asenza di alterazioni a carico del tratto ST-T
Assenza di pause

Da questo risultato, posso tranquillizzarmi e relegare tutto allo stress e all'ansia? Anche perchè ho delle forti fitte (ovviamente quasi smepre dal lato sinistro ) e un doloretto al centro dello sterno, (forse peggiorato perchè sto sempre a premere...è localizzabile con un dito.)
E' consigliabile anche un ecg da sforzo, o è superfluo?
All' ultimo ecg mi prescrissero delle pillole di valeriana per stare più tranquilla, magari le prendo?
Grazie 1000 a chi mi risponderà!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Cara amica di Napoli, puo tranquillizzarsi per quanto riguarda la possibilità di cardiopatia: non credo. Infatti il dolore non ha proprio l'aria di venire dal cuore. Però farei due cose: un Holter ECG e una visita cardiologica per vedere se non ci sia una sindrome da preeccitazione ventricolare. Comprendo che le crisi di tachicardia sono violente e improvvise. In ogni modo, qualunque cosa ci sia, tutto si potrà mettere a posto. Evviva la valeriana.
Tanti cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Caro Dott. Boncompagni, la ringrazio tantissimo per la risposta...e sorrido molto per evviva la valeriana domani..ne faccio scorta:-)
Le voglio però premettere che sono abbastanza ansiosa...e quasi sempre la mia ansia si riversa sl cuore, quindi tachicardia, exstrasistole e poi quando mi spavento proprio(e forse proprio per questo aumentano) e non riesco a gestirmi, pronto soccorso.
Io ho fatto una visita cardiologica, proprio in seguito dell'ultima attacco di tachicaria forte improvvisa, alla visita mi hanno detto che tutto andava bene, mi hanno anche fatto un ECG più prolungato, e poi mi hanno ocnsigliato l'holter, che ho fatto con quetsi risultati:

Eventi Ventricolari:

Battiti totali: 1
Forme: 1
max VE/Minuto 1 battito 8.12
max VE ora 1 battito 8:00 - 2 09.00 - 2

Eventi Sopraventricolarei:
Battiti totali 61
coppie 0

Max Sve/minuto :3 battiti 01.50-2
MAX SVE/ORA 33 BATTITI 01.00-2 02.00-2
media SVE /hour 2.9
SVE/1000 0.6

IMPRESSIONI E NOTE
Ritmo Sinusale a Fc media di 78 bpm (fc max 112 bpm - fc min 56bpm)
registrati 61 battiti ectopici sopraventricolari.
Asenza di alterazioni a carico del tratto ST-T
Assenza di pause

dicevo quindi in base a questo risultato, posso tranquilizzarmi o mi consiglia altri esami?Una prova da sforzo l'ho fatta forse 7 anni fa.
MI impensierisce quel battito ventricolare...
grazie grazie grazie
Le voglio inoltre anche dire che
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Cara amica di Napoli, la sua risposta la leggo, ma è incompleta. Per favore può scriverla di nuovo, tralasciando la risposta dell'Holter? Il battito ventricolare perchè la impensierisce? Ci mancherebbe altro che non ci fosse! In quel caso lei non mi risponderebbe certamente, perchè sarebbe nata all'eternità. Via, stia tranquilla, lasci perdere la prova da sforzo (non vedo l'indicazione e la suddetta prova è abbastanza grossolana e spesso non dirimente). E quindi? Non mi sembra proprio che lei sia malata di cuore. Si rifaccia viva quando avrà fcompletato la razzia di valeriana e l'avrà consumata tutta. Cari saluti e auguri.
[#4] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Caro Dottore,
:-), ancora non ho cpmrato la Valeriana, ma in pausa pranzo...PROVVEDO!
I risultati dell'Holter, sono quelli, perchè tutti gli altri sono zero, o non hanno niente di scritto.
Mi preoccupavo perchè avveo letto che le extrasistole Ventricolari sono più pericolose, quele sopraventricolari a quanto ho capito non dipendono dal cuore(??)...invece, in realtà, cosa significa, un battito ventricolare!?...per curiosità!!
Grazie grazie
[#5] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Cara amica,le extrasistoli sono battiti "extra", cioè non regolari. Poichè la muscolatura del cuore ha una sua automaticità, accade che, in alternativa e in competizione al nodo seno atriale (il "comandante" del cuore) possano insorgere eccitazioni nella muscolatura atriale (camere superiori) o ventricolare (camere inferiori). Quando insorge l'eccitazione nel punto normale, il nodo senoatriale (posizionato nell'atrio destro) lo stimolo elettrico percorre gli atri (fibre di Bachman) e poi viene percepito dal nodo atrioventricolare, situato tra gli atri e i ventricoli. Questo nodo AV ritarda di una frazione di secondo la trasmissione dello stimolo stesso alle fibre ventricolari, per permettere agli atri di svuotarsi bene nei ventricoli.
A questo punto della storia è evidente che una extrasistole atriale potrà comunque far arrivare lo stimolo al nodo AV e quindi i ventricoli si riempiranno e si svuoteranno bene; ma se l'extrasistole è ventricolare, il nodo AV è stato "scavalcato" e il riempimento del cuore non potrà avvenire, e quindi neanche lo svuotamento. Il risultato è che una extrasistole atriale permette la funzione di pompa del cuore, una extrasistole ventricolare no. Ora la valeriana ci vuole a me. Un caro saluto.
[#6] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Cara amica,le extrasistoli sono battiti "extra", cioè non regolari. Poichè la muscolatura del cuore ha una sua automaticità, accade che, in alternativa e in competizione al nodo seno atriale (il "comandante" del cuore) possano insorgere eccitazioni nella muscolatura atriale (camere superiori) o ventricolare (camere inferiori). Quando insorge l'eccitazione nel punto normale, il nodo senoatriale (posizionato nell'atrio destro) lo stimolo elettrico percorre gli atri (fibre di Bachman) e poi viene percepito dal nodo atrioventricolare, situato tra gli atri e i ventricoli. Questo nodo AV ritarda di una frazione di secondo la trasmissione dello stimolo stesso alle fibre ventricolari, per permettere agli atri di svuotarsi bene nei ventricoli.
A questo punto della storia è evidente che una extrasistole atriale potrà comunque far arrivare lo stimolo al nodo AV e quindi i ventricoli si riempiranno e si svuoteranno bene; ma se l'extrasistole è ventricolare, il nodo AV è stato "scavalcato" e il riempimento del cuore non potrà avvenire, e quindi neanche lo svuotamento. Il risultato è che una extrasistole atriale permette la funzione di pompa del cuore, una extrasistole ventricolare no. Ora la valeriana ci vuole a me. Un caro saluto.