Utente 140XXX
Salve,
ho avuto dei figli da una precedente relazione senza alcun problema ma ora è trascorso un anno da quando, con la mia attuale compagna, stiamo cercando di avere un bambino. Lei ha fatto degli accertamenti e sembra tutto a posto.

Il mio spermiogramma ci ha invece allarmati, questo è l'esito:

- concentrazione degli spermatozoi per ML 29.000.000
- totale spermatozoi per eiaculato 258.100.000

Studio della motilità nemaspermica:
- alla II ora
progressiva veloce 5%
progressiva lenta 10%
discinetica 15%
- alla IV ora
progressiva lenta 10%
discinetica 15%
agitatoria in loco 5%

Morfologia nemaspermica:
forme tipiche 11%
forme atipiche 89% (atipiche testa 47%, atipiche collo 11%, atipiche coda 18%, atipie composte 24%)

Leucociti: 950.000
Emazie: assenti
Elementi linea germinativa: alcuni
Cellule di sfaldamento: alcune
Zone di spermioagglutinazione: alcune, specifiche

Esame colturale: assenza germi patogeni

Secondo voi con uno spermiogramma di questo genere, che presenta molti valori al di sotto della media, è possibile una fecondazione naturale?

La ringrazio

Valerio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la metà dei babbi ha spermiogrammi alterati, e molta della fertilità dipende dalla età della femmina. Accade molto più frequentemente di quanto lei non immagini la sua situazione Se è più di un anno che cercate figli viste le sue alterazioni vada collega per vedere quali sono le cause che sono circa 12 spesso sovrapposte. .
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il suo liquido seminale presenta alcune alterazioni della motilità degli spermatozoi che fanno pensare che possa avere concreti problemi a fecondare una donna.
Sarebbe opportuno che lei ripeta l'esame seminale a distanza di almeno 20 giorni dal precedente, associandolo ad una spermiocoltura a con antibiogramma e con tali referti si faccia vedere da uno specialista che possa programmare le opportune soluzioni diagnostiche o terapeutiche.
vada dallo specialista con la sua donna visto che la ricerca di una gravidanza dovrebbe essere ritenuta una problematica della coppia
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta.

Per il momento siamo stati insieme dalla ginecologa della mia compagana che mi ha dato degli integratori a base di bioarginina e carnitina e mi ha invitato a ripetere lo spermiogramma a distanza di tre mesi per poi decidere il da farsi.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
a ciascuno il suo diceva il grande Ugo Sciascia, e con tutto il rispetto per la ginecologa, vada da collega andrologo (visto poi che postato in questa area), che le terapie date alla cieca fanno anche male. Da dire che vanno fatti sempre due spermiogrammi che è un esame che fluttua, e che pertanto uno solo serve a niente. Esistono inoltre cause di infertilità maschile progressive, cui quei farmaci nulla fanno. Veda lei.