Utente 481XXX
Da qualche anno ho un problema che definirei ormai cronico e sicuramente molto fastidioso. La pelle del viso, in special modo la zona dei baffi e della barba, si "squama" e viene via lasciando uno spiacevolissimo effetto "forfora" che non scompare se non dopo uno o due giorni. Per tornare nuovamente qualche giorno dopo.

Le zone interessate, specificamente, sono: zona baffi, mento, zone ai lati del naso, zone ai lati del cranio (sopra le orecchie: sono sempre rasato a zero). Queste ultime curiosamente presentano delle zone screpolate piuttosto definite, come dei cerchi.

Ho provato diversi saponi e creme idratanti, e talvolta sembrano fare effetto. Altre volte, qualunque sia la precauzione, la squamatura si presenta comunque. E visto che la mattina, lavando la faccia, lì per lì non si vede neanche (bagnate le screpolature diventano trasparenti), me le ritrovo al lavoro, con situazioni piuttosto imbarazzanti. Nulla si conclude lavando o strofinando la zona, se non il fatto di arrossare la pelle creando un effetto ancora peggiore.

Non ultimo, spesso la situazione di squamatura si accompagna ad una sensazione fastidiosa di pelle che tira, o addirittura un leggero bruciore.

C'è una soluzione a questa piccola croce? è necessaria la visita dermatologica?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Dermatosi croniche eritemato-desquamative sono frequenti e certamente imbarazzanti per chi ne è affetto. Per fortuna con una corretta diagnosi è possibile individuare un trattamento efficace che, anche se non sempre definitivo, permette di convivere bene con la dermatosi. Ma la diagnosi è necessaria e questa può scaturire esclusivamente dalla visita dermatologica che la invito ad effettuare.
Cordiali saluti e cari auguri per le prossime festività.