Utente 140XXX
Salve ho 36 anni ho notato già da parecchi anni che i miei testicoli se spinti risalgono con facilità nella zona inguinale, la cosa non mi aveva mai dato problemi fino a tre anni fà, quando ho cominciato a sentire dei fastidi alla zona inguinale al basso ventre e al testicolo dx, vorrei sapere se tali sintomi sono riconducibili al testicolo che risale?
Avverto questo fastidio una max due volte all'anno e mi dura per un mesetto, si accentua con l'arrivo del freddo il fastidio aumenta quando compio degli sforzi, sento un lieve dolorino sopra l'inguine destro e il testicolo dalla stessa parte tirare verso l'alto.
Nel frattempo ho eseguito tre visite da tre diversi urologhi tutti e tre mi hanno diagnosticato quello di cui mi ero già accorto da solo cioè che i miei testicoli se spinti risalgono verso l'alto, il primo mi ha consigliato di sottopormi ad un intervento di fissaggio il secondo mi ha detto che se il fastidio non è eccessivo li devo tenere così, il terzo mi ha detto che alla mia età gli interventi di fissaggio dei testicoli non si fanno più in quanto se ci sono stati dei danni funzionali non sono reversibili l'unica cosa che si eviterebbe e il pericolo di torsione (che non è poco), ma che comunque mi ha messo in lista per l'intervento lasciando a me la decisione sul da farsi e mi ha fatto eseguire una ecografia con il seguente referto: I diomi sono mobili; presentano dimensioni, morfologia e struttura regolare. Non alterazioni agli epididimi. Non segni di varicocele ne idrocele. Normale la borsa scrotale. Nessun segno di ernia.
Pochi giorni fà mi anno chiamato dicendomi che ci sarebbe disponibilità per l'intervento alla fine di Febbraio, sono indeciso sul da farsi, dopo l'intervento eliminero tutti i fastidi sopra elencati?
A parte i normali rischi di un intervento chirurgico quali altre complicanze possono presentarsi?
Si può rischiare di compromettere la normale funzionalità?
Grazie per l'attenzione se potete darmi un consiglio vi sarò grato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

credo che nessun urologo le posa garantire che i suoi "fastidi" sicuramente passeranno.

I rischi e le complicanze paventati di un tale intervento sono quelli riferiti ad un "normale" intervento eseguito in quella sede e devono essere attentamente discussi con il suo urologo.

Se desidera infine avere altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

io, personalmente, non consiglierei ad un soggetto di 36 anni di procedere alla fissazione testicolare ( atto chirurgico non banale) sulla base di semplici e saltuari "fastidi"
L'atteggiamento del terzo specialista mi sembra corretto, visita, accertamenti, e libertà al paziente di operarsi
Decida lei
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque, rifatta la valutazione andrologica, ci tenga aggiornati sulle conclusioni diagnostiche e sulle finali indicazioni terapeutiche che le saranno date.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per il tempo deticatomi, non eseguirò l'intervento almeno per ora ma ripererò le visite andrologiche.Nel mio primo intervento o omesso un paricolare (per paura che mi consigliste di smettere)i miei fastidi si sono manifestati da quando ho cominciato a praticare mountain bike, prima di allora mai avuto problemi, l'abbigliamento e la posizione in sella facilitano molto la risalita vado in media una o due volte la settimana in bici e capita spesso di accorgermi che i testicoli sono saliti. Ridiscendono subito senza poi avere problemi salvo una volta l'anno quindi mi chiedevo se tali fastidi possono essere provocati anche da altre patologie?
(appendicide, ernia, prostata, pubalgia)
Lunedì ho appuntamento col medico curante per farmi fare la richiesta per la visita specialistica, vorrei farmi prescrivere anche qualche esame da portare, potreste cortesemente indicarmi quali richiedere?
Grazie per ora vi terro aggiornati su eventuali sviluppi e colgo l'occasione per augurarvi buone feste.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

difficile fare una correlazione diretta tra il suo problema e lo sport praticato e comunque, a questo punto, bisogna sentire il suo andrologo e quindi non faccia esami preliminari che potrebbero risultare inutili ed anche costosi.

Un cordiale saluto.