Utente 135XXX
ho avuto un pneumotorace a i primi di ottobre subito drenato con 10 giorni di ricovero tutto sembrava aposto...dopo una settimana dalle dimissioni rieccolo e quindi sono stato operato mi hanno tolto l apice polmonare e hanno effettuato la pleuroderesi...

oramai sono passati quasi 2 mesi ho fatto la visita è mi han detto che se dopo 2 mesi dall intervento non è tornato vuoldire che ora mai sono "salvo" al 100% è vero o ci puo essere ancora quel 2% di incertezza???

la cosa che piu mi preoccupa...magari è una domanda stupida ...ma la sensibilita al petto la riprendero perfettamente??? mi han detto che sarebbero bastati una ventina di giorni ebbene son passati 2 mesi io oramai mi sono quasi abituato ma il petto nn ha ripreso neanche un po di sensibilità!!!...riusciro a recuperarla tutta come prima magari anche facendo passare un anno????

infine da quando mi han dimesso continuo ad avere dolori intercostali dalla parte destra(quella sana),cio puo essere dovuto al precedente pnx?
è alta la possibilita che mi ritorni da quest'altra parte?
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

il 100% in medicina non esiste...è chiaro che quel 3% di recidive post-pleurodesi riportato in letteratura avviene più frequentemente nei primi periodi dopo l'intervento, ma esiste anche la possibilità di una recidiva a distanza di tempo.

La sensazione che avverte a livello del petto è soggettiva ed è in genere di tipo nevritico: il paziente avverte come "un peso" sulla zona associata ad una sensazione di anestesia; nel caso sia persistente viene trattata (previa visita medica) con farmaci attivi sui nervi periferici.

Riguardo i dolori dalla parte destra, le ribadisco che la possibilità di un pnx controlaterale sono del 7-10%.

Le consiglio di leggere il seguente post se vuole approfondire l'argomento:

http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=119220


Buone Feste e felice 2010
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Ok grz mille....nel post che mi ha fatto notare ho risolto parecchi miei dubbi....

ma vorrei chiedere una piccola curiosità...
quando io ho avuto il primo pnx(sinitro) prima del solito dolore alla spalla sentivo ad ogni respiro una specie di ticchettio o di bollicina che "esplodeva dentro di me" sembrava come un secondo cuore che batteva...sa dirmi cosa era questo sintomo?

infine come è possibile che la prima volta mi si è collassata un pezzettino di polmone e sentivo un gran dolore alla spalla...mentre alla recidiva è collassato piu della metà e non ho sentito niente, mi sono recato(PER FORTUNA) al pronto soccorso perche non avevo niente da fare, avendo la fobia che mi tornasse mi sarei anche fatto una lastra al giorno :)...
[#3] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

ecco quelle che, secondo me, potrebbero essere le risposte:

1. il primo sintomo da lei avvertito poteva essere il cosidetto "ballottamento" del polmone che avvertiva muoversi, man mano che si staccava dalla pleura parietale, ad ogni atto respiratorio; in seguito, scollandosi del tutto il polmone, la pleura parietale (unica struttura con innervazione "nocicettiva", quindi delle sensazioni dolorose) le ha mandato il messaggio di dolore, che classicamente viene descritto come "a pugnalata".

2. Nelle recidive spesso il polmone non è del tutto a parete, e il dolore è inoltre più lieve della prima volta perchè c'è meno interessamento pleurico-parietale: in questi casi il sintomo dominante è la DISPNEA (o fame d'aria).

Cordiali saluti,
[#4] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Ok risposta esaudiente come sempre...grazie mille

buon anno nuovo!!!!