Utente 315XXX
Ho 59 anni, forma fisica buona, condizioni generali buone. Sono stata operata ad un rene con esito ottimale ma in seguito a ciò si è presentato un laparocele al fianco destro. A distanza di un anno sono intervenuti chirurgicamente per far rientrare questo laparocele che alla verifica presentava muscolo integro ma rilassato: è stato rinforzato mediante plicatura. Dopo 35 giorni dall'intervento si constatava che il laparocele era ancora evidente poiché il chirurgo non aveva messo una rete in sito. Ora mi si prospetta un ulteriore intervento con rete posizionata e agganciatura alle costole. Non vi è altra alternativa per questo intervento di agganciatura alle costole? Se qualcuno può darmi informazioni, recapiti, gliene sarò molto grata! Sto a Ferrara ma sono disponibile a muovermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Le recidive di plastica di un laparocele sono piuttosto frequenti, maggiori se non si utilizza materiale protesico. Se vuole risolvere il problema, l' unica soluzione e' l' intervento. Se il laparocele ha una porta ampia e non da fastidio, l' indicazione all' intervento e' relativa. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile signora,
nella correzione del laparocele è spesso utilizzata la rete,che è ancora più necessaria in caso di recidiva. A volte, inoltre, può coesistere un rilassamento della parete addominale da precedenti interventi che potrà essere corretto con plastica della parete addomninale.
Distinti saluti
Dott. Bernardi Claudio
Chirurgia Plastica
http://www.claudiobernardi.it
[#3] dopo  
Dr. Andrea Coda
24% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
cara signora,
il trattamento del laparocele (ernia insorta su precedente cicatrice di incasione dell'addome) richiede a mio parere SEMPRE una rete di rinforzo della parete. Si è visto con l'esperienza di anni che anche in quelli molto piccoli la rete migliora i risultati. La rete però deve essere fissata a strutture resistenti. Nei laaproceli di confine come il laparocele dopo lombotomia, uno dei lati è costituito da tessuto osseo (la costa). Se non si fissa la rete 3-5 cm oltre il margine del difetto, la protesi non tiene. Quindi è giocoforza in certi casi fissarla alle coste. Dipende poi dall'esperienza del chirurgo saperla fissare in modo che ciò non provochi dolore. Si tratta di un intervento delicato, ma necessario. Col tempo aumenterà sempre più di volume e potrà dare complicanze che potrebbero richiedere un intervento d'urgenza.
Per l'indicazione bisogna valutare anche il soggetto, cioè il suo peso, il suo funzionamento respiratorio, altre patologie associate. Magari un calo di peso può diminuire il fastidio dell'ernia, ma il difetto di parete non andrà mai via.
Alla sua età se non ci sono gravi controindicazioni , è giusto pensare alla correzione chirurgica del difetto
cari saluti
Dr Andrea Coda