Login | Registrati | Recupera password
0/0

Persistenza thc nelle urine.

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Persistenza thc nelle urine.

    Salve, sono un ragazzo di quasi 22 anni e probabilmente nel prossimo futuro dovrò sottopormi a un drug test delle urine e/o dei capelli.
    Avendo fumato spinelli di hashish a una media di 5 a settimana negli ultimi 3 anni, volevo chiederle quanto in teoria sarebbe riscontrabile del THC rispettivamente nelle urine e nei capelli (li porto lunghi).
    Ad esempio, quanto ci vuole perché il THC di un singolo spinello non sia più riscontrato nelle urine?
    Grazie.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1720 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Perfezionato in:
    Medicina delle dipendenze

    Risponde dal
    2006
    Gentile utente,

    L'esame del capello è fatto in maniera standard, ovvero si richiede una lunghezza tale da poter risalire ad un certo periodo, a partire dalla radice. Se ovviamente uno si presenta coi capelli rasati sostenendo di essere pelato, l'esame non è valido ma si passa ad altro esame, e comunque la cosa sarebbe considerato un tentativo di impedire il riscontro.
    Non è che le prendono tutto il capello e fanno una media, ovvero non è che più uno li ha lunghi e più viene positivo.

    Prima di rispondere al resto, mi spieghi che significa "volevo chiederle quanto in teoria...". In che senso in teoria ? Lei è un fumatore abituale, quindi il problema in che termini se lo sta ponendo adesso ?
    "Nel prossimo futuro" che significa e perché dice che "probabilmente" dovrà sottoporsi ? Deve o non deve, e per quando è fissato l'esame ?


    Dr.Matteo Pacini
    http://www.psichiatriaedipendenze.it

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Mi scusi, dottore, mi sono espresso male.
    Per "in teoria" intendevo se esiste un margine di errore.
    Invece per quanto riguarda l'altra sua domanda, l'esame è ancora una incognita: il maresciallo con cui sono stato a colloquio non è stato per niente chiaro e non sono riiuscito a capire nè se sarò sottoposto ad esame, nè se sì quando vi sarò sottoposto.
    Inoltre vorrei farle un'altra domanda.
    Non assumo più sostanze dal 23 Dicembre (e ho deciso che non lo farò mai più) e, presupponendo che per l'eventuale esame passeranno minimo una ventina di giorni, pensavo di intensificare l'attività fisica e l'assunzione di frutta, verdura e latte finché non si chiarirà la questione (se può servirle saperlo sono in buona salute, peso 85KG e sono alto 180cm). Da quanto ho letto in giro tutto ciò dovrebbe aiutarmi a diminuire la concentrazione di THC in un eventuale test delle urine. Può essere davvero utile o sono solo leggende metropolitane?
    Sto cercando di fare di tutto per limitare al minimo i danni di questo mastodontico errore giovanile.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 1720 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Perfezionato in:
    Medicina delle dipendenze

    Risponde dal
    2006
    Gentile utente,

    il tutto da cosa origina, cioè lei sarà sottoposto ad accertamenti per quale motivo ? Per decidere se applicare o meno una sanzione ?
    Perché l'accertamento verrà fatto senza una data precisa, questo non ha molto senso se si vuole accertare una condizioen attuale. Le devono restituire o confermare la patente in base ad accertamenti che dovrà eseguire in un prossimo futuro ? Nel caso del capello rimandano a sei mesi in maniera da poter risalire all'intero periodo, nel caso delle urine di solito prescrivono urine settimanali per un certo periodo. La sua situazione qual'è ?


    Dr.Matteo Pacini
    http://www.psichiatriaedipendenze.it

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Gentile dottore,
    il tutto origina dal fatto che mi hanno trovato in possesso di "due frammenti di sostanza stupefacente resinosa del tipo hashish" (cito dal verbale di sequestro) che avevo comprato per capodanno.
    Non mi hanno ritirato la patente e parlando col maresciallo non ho capito se questi esami li dovrò fare o se l'ha solo detto per intimidirmi: fatto sta che sul verbale ha scritto il mio numero di telefono per farmi chiamare. Solo che non mi ha fatto capire per cosa verrò chiamato: se per lo psicologo o per degli esami.
    Quindi, essendo l'esame un'eventualità ma non una certezza, le ho posto la mia domanda per "prepararmi".
    Grazie.



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 1720 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Perfezionato in:
    Medicina delle dipendenze

    Risponde dal
    2006
    Gentile utente,

    Lei è stato trovato in possesso di una determinata quantità di sostanza, esistono dei limiti ammessi per la detenzione ad uso personale. L'analisi di quella quantità può dire quanta e quale è.
    Dopo di che SE è prevista una sanzione è necessario stabilire se lei è o meno un utilizzatore patologico, e nel caso metterLe quindi a disposizione la misura alternativa al carcere. Per questo passaggio eventualmente si passa tramite il servizio per le dipendenze della sua zona.

    "Solo che non mi ha fatto capire per cosa verrò chiamato". Lei ha copia del verbale, le viene contestato il possesso, il fatto che quando le è stata trovata era alla guida, o altro ?



    Dr.Matteo Pacini
    http://www.psichiatriaedipendenze.it

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009
    Ho copia del verbale e l'unica cosa che mi viene contestata è il possesso.
    Quindi tutto dipende dall'analisi dei frammenti?

    Grazie



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 1720 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Perfezionato in:
    Medicina delle dipendenze

    Risponde dal
    2006
    Penso di sì, per quel che sembra l'attesa è dovuta all'esito delle analisi, altrimenti che cosa le contestano ? Ovviamente si sono presi i recapiti. Ovviamente potrebbero chiederle di sottoporsi ad accertamenti, ma le ho detto in che senso (altrimenti sapere se sta o meno usando una sostanza non ha un perché).

    La legge di riferimento è la 49/2006


    Dr.Matteo Pacini
    http://www.psichiatriaedipendenze.it

Discussioni Simili

  1. Mappatura dna
    in Medicina di laboratorio
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29/08/2009, 08:49
  2. Test negativo e positivo
    in Medicina di laboratorio
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07/12/2010, 13:13
  3. Analisi tossicologiche
    in Medicina di laboratorio
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07/12/2011, 15:06
  4. Esame del capello
    in Medicina di laboratorio
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 31/08/2014, 23:52
ultima modifica:  25/10/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896
 
@media only screen and (max-width: 767px) { #banner { display:none;} }