Utente 727XXX
Buonasera... volevo chiedere una cosa: problemi al fegato possono portare al rallentamento o all'accelerazione del metabolismo e a meteorismo? spiego meglio: ho 23 anni e circa 3 anni fa, nei risultati dei controlli effettuati dall'avis (sono donatore di sangue) si evidenziava un problema al fegato (transaminasi altissime, anche a 240)... la dottoressa del centro trasfusionale dove vado a fare le donazioni mi ha fatto fare il controllo per una sospetta mononucleosi (esito negativo) e esami del sangue settimanali per un mese per controllare la situazione. Con l'ultima donazione c'erano nuovamente i valori delle transaminasi alterate (ALT 60 e AST 33) e anche alla donazione del 7/2/2009 avevo i valori delle transaminasi ALT a 35 (le AST erano a 21). Questi valori leggermente alterati potrebbero aver portato ad una "alterazione" del mio metabolismo? oltretutto nell'ultimo anno e mezzo ho sofferto di ansia forte (ora superata) e ho spesso notato perdita o aumento di peso... la psicologa a cui sono ricorso per la mia ansia mi ha suggerito, durante un colloquio, che potrei avere dei problemi ormonali (ho fatto gli esami alla tiroide ma i valori sono nella norma)... inoltre nell'ultimo periodo (almeno un mese) soffro molto di meteorismo e pur frequentando una palestra (faccio soprattutto allenamento aerobico) non noto perdita di peso, ma sembra che faccia l'effetto contrario.
quello che mi chiedo io è se i valori del fegato alterati potrebbero essere un indice di un qualche problema che porta all'aumento del peso e al meteorismo che ho in questo periodo.

ringrazio anticipatamente per le risposte.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente, ritengo che l'ipertransaminasemia di tre anni fa dove le transaminasi sfioravano un valore pari a sette volte la norma, poco o nulla ha a che fare con l'attuale ipertransaminasemia.
Verosimilmente quella era dovuta ad un'epatite passata misconosciuta (per esempio da Citomegalovirus o da Epstein Barr), mentre questa sembrerebbe da imputarsi a steatosi. Quando si segue un'alimentazione sbilanciata e l'accumulo dei lipidi a livello epatico supera il normale 5% del peso del fegato, si ha la cosiddetta steatosi (fegato grasso). In tale condizione gli epatociti soffrono e liberano le transaminasi che andiamo a dosare in eccesso. Fare attività fisica e per di più aerobica è salutare, ma se non si segue un'alimentazione adeguata si rischia di renderla vana. Nel suo caso non sono le transaminasi ad influenzare il metabolismo, ma esattamente il contrario. Controlli dietro supervisione del suo curante l'assetto lipidico, gli indici di colestasi e l'insulinemia. Ritengo utile anche un'ecografia addominale. Una volta eseguite queste indagini se vorrà le commenteremo insieme.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 727XXX

Iscritto dal 2008
buonasera... volevo comunicare che mi sono rivolto al mio medico curante che mi ha prescritto l'ecografia addominale a fegato e milza. Un'altra cosa: il medico ha visto le analisi del sangue e c'erano anche i valori delle'emocromo leggermente alterati:

WBC: 5.43 (4.00 - 10)
RBC: 5.71 (4.5 - 5.9)
HBG: 17.90 (13.5 - 17.5)
HCT: 51.7 (41-53)
MCV: 90.6 (80-95)
MCH: 31.3 (27-33)
MCHC: 34.6 (32-36)
RDW: 13.9 (11.5-14.5)
PLT: 178 (150-450)
MPV: 8.3 (7.5-10.5)
PDW: 17.7
PCT: 0.15

il medico mi ha segnato RBC e HBG...
cosa signifa? il medico ha accennato che stanno aumentando i globuli rossi... volevo capire che tipo di problematiche possono esserci nel caso in cui questi valori aumentino ancora e se possono avere una certa correlazione con i problemi al fegato...

può essere che sia un "assestamento" del sangue dovuta all'operazione di circoncisione e fissaggio dei testicoli che ho effettuato a luglio?
cordiali saluti e buon anno...
[#3] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Gentile Signore, non è un assestamento dovuto all'intervento. Piuttosto, lei fuma? Spesso nei fumatori si ha un incremento dei globuli rossi...
In ogni caso bisogna tenerli sotto controllo e se è il caso intervenire.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 727XXX

Iscritto dal 2008
non sono fumatore assiduo... l'anno scorso ho fatto qualche "tiro" di sigaretta, ma si e no saranno state una decina di tirate... può essere dovuto al "fumo passivo"? ho colleghi e amici che capita si stia assieme mentre loro fumano...
[#5] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
No, il danno da fumo passivo è ben altro.
Direi che l'abitudine al fumo non è la direzione corretta.
Altra causa di lieve alterazione, come nel suo caso, è il bere poca acqua o avere avuto diarrea nel periodo precedente l'esame.
Consiglierei, comunque, di ripetere l'emocromo, associando il dosaggio di sideremia, ferritina e transferrina.
Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 727XXX

Iscritto dal 2008
volevo comunicare che lunedì ho appuntamento per fare un controllo della massa corporea con la TOMEEX... a fine mese farò nuovamente la donazione del sangue così da poter avere i nuovi esami.
[#7] dopo  
Utente 727XXX

Iscritto dal 2008
volevo chiedere un'altra cosa: il testosterone influisce sul metabolismo? e quali altri ormoni influiscono sul metabolismo? ce ne sono alcuni che vengono rilasciati in casi di forte ansia e portano a perdere velocemente peso?

grazie mille per la risposta
[#8] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Gentile Signore, si; il testosterone influenza il metabolismo,fa aumentare la forza e la massa muscolare.
Quando i livelli di testosterone si abbassano il tasso metabolico diminuisce, anche perché l’ormone della crescita (GH), che favorisce la perdita di grasso, segue lo stesso andamento del testosterone.
Durante uno stato di "forte ansia" aumenta l'increzione di adrenalina, noradrenalina e cortisolo. Quest'ultimo si comporta in modo bivalente nel senso che stimola l’eliminazione del grasso ma, quando viene prodotto in quantità eccessiva, provoca la disgregazione di massa muscolare, rallentando il metabolismo.
Altri ormoni che influenzano il peso corporeo sono gli estrogeni (presenti anche nell'uomo), e gli ormoni tiroidei.
Cordialmente