Utente 110XXX
salve gentili dottori.
volevo esporvi un mio problema,
Ho 30 anni, sono in buono stato di salute ed ho effettuato elettrocardiogramma a luglio che non ha evidenziato nessun problema.
Da un paio di giorni avverto pero' uno strano fenomeno: ho dei "tuffi al cuore",(per tuffi intendo la sensazione dello stringere al cuore per uno spavento) molto frequenti in giornata, sempre stimolati da qualcosa (qualcuno che grida, botta di natale, citofono).
E'plausibile che sia una situazione di nervosismo o devo preoccuparmi?
Grazie infinite per la vostra immensa cortesia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, se le sue sensazioni sono invariabilmente associate ad eventi esterni come forti stimulazioni acustiche, il fenomeno da lei descritto rientra in quelli legati ad una particolare e momentanea ipereccitabilità nervosa, che spesso determina la comparsa di stati d'ansia oo di facile irritabilità associati alle tipiche palpitazioni o tachicardia.
Direi in linea di massima di non preoccuparsi più di tanto, è un fenomeno benigno e di scarso valore clinico.
Saluti