Utente 957XXX
Salve,5 anni fa ho avuto un trauma nella regione scapolare in seguito a un urto
Dall'esame:etg cute e sottocutaneo si evidenzia:
a livello della tumefazione clinicamente apprezzabile,visibilità di formazione ovalare,iperecogena disomogenea di 37x10mm,localizzata al di sotto del tessuto sottocutaneo con caratteristiche ecografiche che orientano per lipoma.Oggi pomeriggio dopo 5 anni ho rifatto l'ecografia dalla quale si evidenzia:al controllo,la tumefazione apprezzabile a carico dei tessuti molli della regione scapolare sinistra (per me è a destra),descritta come fibrolipoma,appare aumentata di volume(62x15x54mm).Esso è posto nel contesto del tessuto adiposo sottocutaneo,a circa 7,5mm dal piano cutaneo.Ora avrei deciso di farmelo asportare,anche perchè è situato in un punto che interferisce con i movimenti,mi da un po fastidio e poi dal punto di vista estetico è bruttissimo.Ora volevo chiederle dal punto di vista chirurgico l'intervento come si svolge e si può intervenire in day hospital. Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In genere un lipoma di queste dimensioni viene asportato ambulatorialmente in anestesia locale. Dopo circa una settimana si rimuovono i punti di sutura cutanei e residua una cicatrice di aspetto e dimensioni variabili. I rischi sono quelli comuni a tutti gli interventi (emorragia, infezione..) e all' anestesia (reazione allegica a farmaci).Una valutazione diretta è ovviamente indispensabile per essere piu' precisi. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 957XXX

Iscritto dal 2009
Grazie!
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
la risposta del dott Favara è ampiamente esaustiva e la condivido pienamente. Mi permetto solo di aggiungere che i lipomi della regione scapolare richiedono una specifica attenzione per i rapporti che tendono talvolta ad assumere con le strutture muscolari, soprattutto quando il loro accrescimento raggiunga dimensioni ragguardevoli e tali da vanificare in qualche caso le possibilità dell'anestesia locale.