Utente 142XXX
Buongiorno. Sono un uomo di 44 anni a cui, nel 2003, è stata diagnosticata Sindrome di Klinefelter.
Ho sempre vissuto una vita relativamente semplice. fino al 2003.
Da allora, qualsiasi disturbo lo associo alla SK..
Ultimamente soffro di un forte mal di schiena accompagnato da diarrea. Al mattino soffro di irrigidimento delle articolazioni e nausea.
Il mio medico, da me contattato per la diarrea che sembrava senza interruzioni, mi aveva prescritto il NORMIX in quanto, secondo lui poteva trattarsi di una diarrea da virus intestinale. Il trattamento è durato 2 settimane alla fine delle quali il problema sembrava scomparso. Se non che, all'improvviso, la diarrea è ricomparsa mentre mi trovavo all'estero. .
Su consiglio di una amica, ho cominciato ad usare Psyllo Plus, sciolto in pochissima acqua, che ha dato i suoi frutti all'inizio di dicembre. Allo stesso trattamento ho unito una cura a base di fermenti lattici per il ripristino della flora batterica...
Tutto bene fino ai primi di gennaio. Oggi, al risveglio, un attacco di diarrea mi faceva pensare che avrei dovuto ricominciare da capo...
Cosa mi consiglia di fare?
Sono in partenza per la Cambogia e vorrei sapere come comportarmi.
Distinti saluti.
V.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la diarrea non ha alcuna relazione con la KF.la dolenzia al rachide,invece,puo' avere una correlazione.Mi domando se ha contatti con un andrologo che,nel Suo caso,non dovrebbe mancare.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Accidenti alla solerzia.... ero in cura, prima dell'applicazione della legge 40, presso il dott. Colpi di Milano.
Dopo di lui, sono stato preso in carico dall'Opedale di Varese, reparto Endocrinologia dove, ogni 6 mesi, mi sottopongo a visite ed esami di controllo. Ho seguito per 18 mesi una cura a base di Testosterone. Ma la cosa si è interrotta al subentrare di alcuni effetti collaterali,tra cui depressione, attacchi d'ira e leggere amnesie.. Attualmente sono in attesa di iniziare una terapia con un nuovo farmaco.


Per quanto riguarda la diarrea, saprebbe consigliarmi un medico che possa aiutarmi nella risoluzione?

Grazie.

Distinti saluti
V.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...quando ritorna dalla Cambogia,ove si recherà "armato" dei necessari farmaci antibatterici,antispastici, antivirali... ,contatti un gastroenterologo dell'Ospedale di Varese e ne segua le direttive.Quanto alla terapia sostitutiva con testosterone,proverei dei cicli alternati a periodi di "riposo" .Ci aggiorni,se ritiene.
Cordialità.