Utente 116XXX
Buongiorno ,
Sono una ragazza di 23 anni , circa 6 mesi fa ho avuto una mononucleosi , mai capita dal medico di base.
In contemporanea avevo e ho tuttora fitte allo sterno , nell'elettrocardiogramma è risultato tachicardia e euritmia.
Nella lastra allo sterno che ho il cuore superiori ai limiti della norma.( questo a dicembre , mentre a settembre era nella norma)
Hanno riscontrato una sospetta sindrome da apnea notturna e dovrò fare la polisonnografia.
Ho sbalzi di pressione , e tachicardia costante , fitte al livello del cuore , sterno , fianco sinistro a volte anche quello destro , e pochissima sensibilità al braccio sinistro con a volte dolore , non riesco a tenere più di un tot le cose in mano dal lato sinistro.
Premetto che sono piuttosto in sovrappeso.
L'apnea notturna può dare questi sintomi?
Perchè faccio molta fatica a respirare e spesso notte compresa ho fame d'aria.
Non riesco a camminare più di 10 minuti perchè mi sento debole e perennemente sotto sforzo .
Ho tosse catarrale e dispnea continua.
Ormai è 1 anno e mezzo che vado avanti così. E sono abbastanza stanca , cosa potrei fare ancora? Mi devo rivolgere a un cardiologo , oppure a che altro specialista?

Grazie mille.


Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Vedi, cara amica di Milano, certamente qui c'è il problema della ipertensione arteriosa, che deve essere curata. Poi c'è ancora qualcosa da chiarire, ma questo non può essere il mezzo: sarà necessaria una approfondita visita cardiologica e vedrai che tutto si risolverà. Cordiali saluti.