Utente 143XXX
Gentili Dottori,
sono papà di un bimbo di anni 3 (tre) e dopo pochi mesi dalla sua nascita, sia la pediatra di famiglia che alcuni specialisti sia di Modena che di Reggio Emilia hanno riscontrato a mio figlio la patologia dei "Testicoli Mobili" volendolo rivedere di anno in anno. Ultimamente assieme alla pediatra di famiglia abbiamo notato che non solo i testicoli non sono mai scesi nello scroto ma che addirituttura, era difficile riuscirli a trovare con la palpazione. Così per la terza volta mi sono rivolto ad uno specialista di Napoli il quale ha riscontrato la "Ritenzione Testicolare Bilaterale" e di effettuare un intervento chirurgico quanto prima. Alla luce di quanto esposto, chiedo a Voi specialisti in materia se si poteva effettuare l'intervento chirurgico molto tempo prima ed eventulamente quale azienda ospedaliera nell'area Emiliana è la migliore ove poter effettuare l'intervento e infine, cosa comporta questo tipo di operazione e i rischi cui si possa andare incontro col passare del tempo.
In attesa di un vs. cordiale risposta in merito porgo i miei distinti saluti P.F.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
gentilissimo Papà,

sul mio sito troverà informazioni a riguardo di mobilità testicolare e di criptorchidismo .
mi auguro che siano state eseguite tutte le indagini a riguardo, come eventualmente la possibilità di eseguire una laparoscopia diagnostica nel momento in cui le gonadi non si dovessero reperire neanche in Ultrasonografia.

mi tenga informato
Cordialità