Utente 144XXX
Salve egregio dottore, le scrivo perchè sono nel panico più assoluto.
Premetto che da diverso tempo ho un problema. Durante il rapporto mi capita qualche volta di perdere l'erezione.
Per curiosità, avendolo letto su internet, circa 3 mesi fa ho assunto un Viagra generico (100mg) devo dire con risultati sorprendenti.
Da quel momento in avanti ho notato un miglioramento delle mie prestazioni anche pur non avendone fatto più uso.
Per curiosità qualche giorno fa ho letto le Indicazioni del farmaco e ho notato che è controindicato contro i peni curvi. La cosa mi ha preoccupato avendo io una curvatura congenita verso il basso.
Il Problema è che ultimamente ho notato che durante l'erezione un fastidio. Non so se tale cosa fosse psicologica ma ho avuto l'impressione che il pene si indurisse troppo. Avendo avuto timore di aver potuto danneggiare la struttura del pene mi sono astenuto dall'avere rapporti negli ultimi due giorni.
Questa mattina in particolare ho avuto l'impressione di avere il pene (floaccido) particolarmente raggrinsito.
La cosa mi ha molto preoccupatoper cui ho provato ad autostimolarmi per rassicurarmi del suo normale funzionamento.
Il fatto per me grave e che mi ha molto allarmato e che la continua stimolazione non mi ha procurato l'erezione ma l'orgasmo a pene flaccido.
Sono nel pallone totale.
Non so se si tratti di una mia impressione ma sento uno strana tensione alla zona dell'inguine ed in particolare del pene.
Dell'erezione sono due giorni che non riesco anche se stamattina ho avuto l'impressione di essermi svegliato con il pene in erezione.
La mia domanda è che può essere stata l'assunzione del Viagra (una sola volta con 100mg)a provocarmi qualche danno alla struttura del pene??? Possibile che se fosse stato quello questo evento si sia verificato a distanza di tre mesi ed improvvisamente?
Premetto che fino a due giorni fa ho avuto rapporti soddisfacenti.
Spero di essere stato sufficientemente chiaro nel porle la domanda

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
Sildenafil (Viagra) semplicemente non è stato studiato/sperimentato in soggetti con pene curvo, ma ciò non toglie che in ambito specialistico questo farmaco venga somministrato anche in casi specifici di soggetti con pene curvo.
In tutto ciò mi sono riferito a:
-sildenafil ufficiale (non prodotti di non sicura origine);
-valutazione specialistica, non situazioni fai-da-te.
Per quanto riguarda la sua situazione mi sembra che la sua sintomatologia possa essere in buona parte sostenuta da fattori emotivi, e suggerisco l'opportunità di una valutazione specialistica.
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua risposta.
In effetti in genere durante i raporti è sempre stata presente ansia dovato al timore di non riuscire nella penetrazione.
In particolare in questo periodo io e mia moglie siamo entrambi in ansia perchè abbiamo deciso di intraprendere delle visite specialistiche al fine di verificare se ci sono problemi visto che dopo alcuni mesi di matrimonio non abbiamo ancora concepito un figlio.
Spero che la mia disfunzione sia dovuto solo all'ansia dovuta a questo fatto e che passi presso.
In ogni caso penso di rivolgermi anche per questo ad uno specialista.