Utente 115XXX
Salve, mi chiamo Giacomo
Scrivo qui perchè vorrei avere maggiori delucidazioni sull'ipersensibilità del pene.
Quando ero più piccolo 14/15 anni non ne avevo problemi, avevo rapporti molto frequenti e soprattutto duraturi.
dopo qualche anno mi è iniziato a capitare di soffrire di eiaculazione precoce, pensavo fosse la compagna del rapporto che non mi facesse stare a mio agio, ma poi ho scoperto ( avendo rapporti cn altre ragazze ) che non era così. Mi hanno suggerito di effettuare esercizi Kegel per rafforzare il muscolo pubeo-cocigeo e quindi riuscire a bloccare l'eiaculazione quando essa stesse per arrivare. Dopo circa un mese di esercizi giornalieri il risultato è identico a prima. E leggendo su altri forum ho notato e affermato che il mio problema è un elevatissima sensibilità al pene. Spesso mi ritrovo sensazioni al pene come se stessi per arrivare, ma solo sensazione e non reale eiaculazione. Quando ho un rapporto sento molto sangue nel pene e basta sfiorarlo che sento subito lo stimolto dell'orgasmo. ho letto di lavaggi con prodotti ad estratti naturali per far passare questo problema.
Non penso di avere "pippe mentali" e quindi complessi psicologici poichè non mi importa molto della compagna con cui sto avendo un rapporto, perchè il problema è il mio e penso prima a me stesso, e dato che questo problema lo riscontro anche quando raramente mi masturbo non penso sia una sorta di "ansia da prestazione".
Chiedo delucidazioni..
Sicuro di una pronta risposta
Ringrazio infinitamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
esercizi di Kegel e lavaggi con prodotti ad estratti naturali è improbabile che risolvano un problema di eiaculazione precoce, che costituisce una condizione medica che richiede un corretto inquadramento (ne esistono di vario tipo) per poi impostare una idonea terapia. Suggerisco pertanto una valutazione andrologica.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

alcuni casi di incapacità a "gestire" la eiaculazione possono trovare una soluzione o un miglioramento dopo una adeguata visita andrologica.
Qualche volta è presente una ipersensibilità della mucosa del glande che potrebbe trovare una soluzione farmacologica e, perchè no ( se necessario) chirurgica
Cari saluti
[#3] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio molto per la prontissima risposta, ero certo di tale, ma ero certo anche che mi avreste risposto così. La mia domanda è quanto potrebbe costare una visita andrologica? sono un ragazzo e certe determinati argomenti vorrei lasciarli privati, per far capire, non vorrei parlarne ai miei. Grazie mille