Utente 139XXX
dal punto d ivista organico no risultano anomalie,però vorre togliermi un dubbio se è possibile grazie.in attesa degli esami che devo fare vorrei sapere se con l'ostruzione delle vene che portano il sangue alle vie cavernose si può avere lo stesso una erezione durante la notte o quando ci si sveglia grazie...oppure in tal caso non si ha mai più una erezione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

mi sembra, da quello che ci racconta, che ci sia da parte sua una certa confusione di idee .

Un'ostruzione venosa seria inizialmente non porta ad un deficit dell'erezione ma ad una erezione continua e dolorosa, chiamata anche priapismo, che deve essere subito valutata e trattata da esperto andrologo.

Forse lei si riferisce ad una ostruzione di un'arteria peniena che porta sangue ai corpi cavernosi oppure ad una fuga di una vena che drena sangue invece dai corpi cavernosi!

La mando a consultare o riconsultare, se non ancora fatto o fatto in modo superficiale, l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
Forse lei si riferisce ad una ostruzione di un'arteria peniena che porta sangue ai corpi cavernosi oppure ad una fuga di una vena che drena sangue invece dai corpi cavernosi!

si,esatto..questo volevo dire... dall'articolo nn oh otrovato uan risposta..mi scuso ancora...il mio è solo un dubbio per capire se se ci sono probelmi di questo tipo si possono avere lo stesso erezioni notturne e mattitune,tutto qui..
grazie!!!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

se ci sono problemi venosi od arteriosi a livello dei corpi cavernosi si possono verificare i problemi da lei accennati.

Rilegga attentamente l'articolo consigliato!

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

le erezioni notturne non sono di semplice verifica, quelle al risveglio dipendono da tanti fattori, tra cui quello legato alla vescica.
Per avere una buona erezione ci dovrebbero essere arterie capaci di dilatarsi in risposta a stimoli sessuali e vene (o sistema venoso) capace di chiudersi tanto da impedire al sangue di fuoriuscire dai corpi cavernosi.
qualche informazione in più su www.erezione.org
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
forse è meglio che non vi chiedo più niente..finisco solo per creare più confudsione in testa e cercare d icontinuare a curarmi e risolvere il problema della disfunzione erettile... cmq grazie di tutto...

cari saluti a voi...
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

è giunta forse l'ora di consultare in diretta un esperto andrologo e di smetterla con i consulti telematici che giocoforza ricevono sempre risposte generiche e parziali e non capaci di risolvere comunque il suo problema reale.

Un cordiale saluto
[#7] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
certo... infatti sono in cura.ho fatto una visita qualche gg fà... tra un pò di gg farò accertamentei vari poi vediamo come doverer procedere...

grazie ancora a tutti.
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene! Questa è stata una saggia mossa!

Ancora un cordiale saluto,
[#9] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
già,lo sò... qualche miglioramento lo stò avendo ma ancora avverto disturbi e sento la prostata un pò infiammata...cmq sò che ci vorrà tempo... dovrò anche sistemare il problema della disfunzione erettile...anche perchè ho una ragazza da pco tempo e fortunatametne sembra essere una persona intelligente. gli ho subito deto che deve avere pazienza perchè ho un problema...io credo che si può risolvere...buona giornata...
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

l'essere ottimisti è sempre il primo passo positivo anche per superare le difficoltà che quotidianamente si incontrano.

Un cordiale slauto.
[#11] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
si è vero essere ottimisti,ma credetemi,non è facile vivere un rapporto a metà...non stante sia una ragazza tranquilla e intelligente... per me è frustante e vorrei risolvere al più presto... non riesco proprio a capire il perchè dopo quello che mi è successo ho difficoltà di erezione...nonstante siano stati esclusi problemi di carattere organico...
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

si ricordi sempre che una buona rigidità non dipende solo dai numerosi "fattori organici" implicati in una normale erezione e, su questa mia osservazione, mediti!

Un cordiale saluto.
[#13] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
capisco...può essere che arriva poco sangue? è possibile che una uretrite con conseguente prostatite anche se curata abbia lasciata questi segni e disturbi vari? oppure di natura psicologica? tra un pò di gg vedrò come saranno gli ormoni...ed altri test vari...quindi potrebbe esseere probabile che anche io dovrò ricorrere alla pasticca come molte persone... se devo farlo lo farò...
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non precipiti verso conclusioni affrettate e si fidi delle conclusioni diagnostiche e poi terapeutiche che le darà il suo andrologo.

Un cordiale saluto.

[#15] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
assolutamente si,concordo pienamente... bisogna avere pazienza e capire bene dove è il problema... la calma è la migliore soluzione a tutto... sono pienamente d'accordo...anche se ripeto è frustante...
[#16] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
siamo alle solite...h oinizato la cura una setimana fà circa... i primi gg non avvertivo quasi più niente... ora dopo 6-7 gg accuso di nuovo tutti i dolori nonostante stò facendo la cura... uff... no sò più dove sbattere la testa...
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

insisto, non precipiti le cose e continui a seguire le indicazioni ricevute dal medico consultato.

Un cordiale saluti
[#18] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
assolutamente no... continuerò a seguire la cura e tutto ciò che mi verrà detto...
[#19] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
credo che la situazione sia un pò complicata... con la cura i disturbi sono andati quasi via del tutto...e fin qui ci siamo... da solo riesco anche se un pò a fatica ad avere buone erezioni. stasera m itrovavo con la ragazza ma scarsa erezione ed in più eiaculazione precoce... ben 2 volte è adnata a finire in questo modo.vorrei tanto risolvere, più vado avanti e più sono frenato... :(
[#20] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
vedo di ricontattare il medico per parlargli di questa cosa.già lo avevo accennato ed ora ne darò conferma...
[#21] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
vediamo se si riesce a trovare una soluzione..io credo che c'è,ma poi nno posso decidere io per il medico...è lui che dovrà valutare.cmq credo una influenza di parte psicologica ci sia oramai...che mi frena ancora di più..e più andrò avanti più sarà peggio...
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

vedo che comincia a comprendere che il suo problema è complesso e richiede sempre una attenta, diretta e completa valutazione clinica da parte di un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.
[#23] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
premetto che vivere situazioni di questo genere è bruttissimo,so vorrebbe risolvere all'istante ma capisco anche che un medico deve aver tempo per fare le attente valutazioni del caso e trovare la soluzione più adeguata se esiste. premetto che ho paura di non riuscire a risolvere,h opaura di perdere la persona con cui mi frequento e credetemi in queste situazioni ci si sente uomini a metà.il fatto di non poter avere un rapporto con la propria partner è una cosa bruttissima,e così ci si ritrova a dover rimandare,a metttere un freno in ogni situazione... spero di risolvere, così la situazione m crea solo stress ed ansia..e credetemi non è facile stare tranquilli...
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

[#25] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
assolutamente si... speriamo bene... la paura è tanta su tutto...
[#26] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
e poi è mai possibile che tutto ha avuto il seguito dopo l'uretrite con conseguente prostatite? è possibile che causi danni così devastanti?
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

insisto ancora, non entri in vortici negativi e di tipo depressivo e non precipiti le cose ma continui a seguire le indicazioni ricevute dal medico consultato.

Un cordiale saluti

[#28] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
ok,ok... ovvio che continuo a seguire il medico... vi terrò aggiornati,anche perchè è inutile continuare qui...
ci si sente quando avrò novità... buona giornata...
[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene ! Compreso il giusto atteggiamento da tenere ora continui a seguire il suo medico!
[#30] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
oggi ho fatto gli esami, c ivorrann ocirca 10 gg per avere le risposte. attualmente alterno fasi di buona erezione con fasi in cui meno soddisfacente... però continuo ad avere disturbi con eiaculazione precoce... un piccolo passo avanti è stato fatto dai... credo che dovrò avere molta pazienza... sarà una storia lunga...
[#31] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Aspettiamo ora gli esiti degli esami in corso e poi se ne ridiscute , senza mai ansie inutili.

Un cordiale saluto.
[#32] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
certo,senza ansie inutili. però non capisco perchè i dolori con la cura spariscono per un pò di gg per poi ripresentarsi nonostante stò continuando la cura... insomma ho ricadute continue... quello che vorrei è solo che si attenuino questi disturbi...
[#33] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
è un mese che stò con questa persona e non ho mai avuto rapporti per via della disfunzione erettile ed eiaculazione precoce... dev ocercare di risolvere al più presto..così non posso continuare... vediamo cosa dicono questi esami...
[#34] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
ho ritirtato i risultati. nelle urine ci sono tracce di pigmenti ematici,esame microscopico cellule: alcune a 400x basse vie, leucociti: 0-1 pcv a 400x, emazie: rare, sedimento inorganico: ossalati di calcio alcuni, flora microbica :scarsa. h oriportato soltatnto i valori che non corrispondono...(stanno ad indicare qualcosa?) il resto è tutto regolare,testosterone e via dicendo. attualmente h oavuto un miglioramento sulla erezione ma ancora quando vado in erezione avverto un bruciore dietro e conseguente perdita e poi eiaculazione precoce.può dipendere dalla prostatite tutti questi disturbi? sentirò il medico al più presto...
[#35] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

i valori inviateci non indicano nulla di specifico.

A questo punto bisogna sentire ora in diretta almeno il suo medico curante.

Un cordiale saluto.
[#36] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
miglioro di gg in gg. sembra che non h opiù problemi di erezione.ora unica cosa è l'eiaculazione precoce.avverto una elevata sensibilità al glande e bsta che mi viene scoperto che ho eiaculazione precoce.è una cosa che si può risolvere? in che modo? per il momento devo continuare con questa cura...
[#37] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
ciò che vorrei sapere è che tipo di visita mi consigliate.non vorrei fare visite errate. và bene ancora andrologica -urologica? è meglio una visita dermatologica-venereologica?
[#38] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

senta in diretta il suo medico curante!

E' l'unico che, potendo valutare la sua situazione in diretta, le darà poi la corretta indicazione verso lo specialista più adatto a risolvere il suo attuale problema clinico.

Un cordiale saluto.
[#39] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
concordo con lei dottore, ma volevo solo una semplice indicazione. è untipo d ieiaculazione che avviene subito,cosa contraria invece se agisco da solo.ma perchè tutto ciò? avverto una elevata sensibilità al glande...
[#40] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
e siamo punto e a capo. di nuovo disturbi vari... rifarò la visita...