Utente 145XXX
Buon giorno a tutti voi,
ho sempre sofferto di perdita di liquido (gelatinoso e trasparente) in situazioni di forte eccitazione sessuale.. ma da pcoo tempo a questo si è affiancata anche una notevole perdita dello stato erettivo durante il rapporto sessuale... se vengo stimolato manualmente od oralmente l'erezione può durare un tempo indefinito senza cmq mai raggiungere un orgasmo..
quando riesco invece a mantenere l'erezione non ho neanche la consapevolezza di in che stato il mio pene sia... è quasi come nn sentirlo e spesso devo controllare con la mano se è ancora eretto o meno...
Spesso mi capita anche di aver forti dolori alla zona pubica durante l'eiaculazione...
questo mi porta forti disagi, come potrete ben immaginare.. qualcuno sa dirmi cosa potrebbe essere?

Premetto che due anni fa mi è stata curata una lieve prostatite, che quando avevo 15 anni (ora ne ho 29) sono stato operato di ernia inguinale e che in seguito a tale operazione (non so se legato all'intervento) è comparso varicocele al testicolo sinistro di 2° grado, che controllo tutti gli anni... in aggiunta a tutto ciò ho una semi-atrofizzazione dell'adduttore sinistro...

Vi ringrazio in anticipo per qualsiasi consiglio possiate darmi..
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore, spesso l'incapacità di raggiungere l'orgasmo , in assenza di patologie tipo neuropatie da diabete ecc, è dovuta a cause psicogene.
Le consiglio, quindi, una valutazione andrologica e successivamente in assenza di fattori organici un trattamento sessuologico.

Distinti saluti.
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
grazie dottore,
oggi infatti prenoto la visita andrologica...
per quanto riguarda gli altri sintomi fisici, anche quelli possono esser di natura psicologica?