Utente 146XXX
gentile dottore,
due mesi fa a causa della presenza di un granuloma,formatosi per rigetto ad un filler chiamato bioalcamid,che mi fu inserito sotto la cute del pene ,per intervento di falloplastica.
Sono stato sottoposto alla totale asportazione della cute dorsale del pene,con successivo innesto di cute,che mi e' stata prelevata dalla coscia.
Adesso il mio pene non e' piu' deformato,ma si presenta dritto come in origine.
Ma quello che nn riesco a spiegarmi, e' che nonostante le terminazioni nervose non siano state toccate, hon perso quasi del tutto la sensibilita' del glande.
Mi e' stato detto che occorreranno anche 12 mesi per recuperarla.
Vorrei un suo parere in merito a questa ipoestesia post-intervento.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
piùttosto che un filler del pene butterei giù il peso, è più funzionale e menio costoso. Dia retta. L' ipoestesia è un fenomeno comune nelle plastiche come la sua, ma poi tende a regredire col tempo.
[#2] dopo  


dal 2011
grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
a disposizione per ricevere sue notizie se crede.