Utente 146XXX
Gentilissimi Utenti e Dottori del sito Mediciitalia.It
Scrivo la presente per chiedervi un Vostro parere sul mio problema di brevità del frenulo.
La scorsa settimana sono stato sottoposto ad un operazione al frenulo, in quanto da qualche mese avevo dei problemi durante i rapporti sessuali, come ad esempio la comparsa di una fibrosi del frenulo stesso (una parte del frenulo era diventata totalmente bianca) nonchè una parziale lacerazione che però non mi ha causato un forte sanguinamento.
Il mio andrologo mi ha consigliato un operazione e tale operazione è stata effettuata lo scorso venerdì 29 gennaio 2010.
Sono stato operato con elettrobisturi e la lesione nonchè la ferita per l'allungamento del frenulo è stata arrestata con il laser stesso senza l'applicazione di punti si sutura.
Mi è stato consigliato di tenere "coperto" il glande per due giorni decorso i quali ho potuto lavare la parte interessata.
Mi sono stati prescritti degli antibiotici da prendere 2 volte al giorno per 6 giorni, oggi giovedì 4 febbraio 2010 è l'ultimo giorno di assunzione.
Adesso la parte operata mi si presenta rossa, per farvi un esempio banale, un pò come quando una persona si lacera la pelle a causa di una caduta, un "escoriazione" e tale escoriazione mi provoca bruciore al contatto con l'urina (penso sia un evento normale). Inoltre mi è capitato di avere delle erezioni e tale erezione mi provocano comunque la stessa sensazione di "disagio" che avevo prima dell'operazione, seppur il glande adesso è scorrevolissimo.
La mia domanda è, tali eventi possono essere riconducibili ad un normale decorso post operatorio che poi svaniranno a guarigione completa (dovrò fare la visita dal mio andrologo/chirurgo la prossima settimana), oppure esiste l'ipotesi di qualcosa di "strano"? Inoltre come mai non mi è stata prescritta alcuna pomata? Infine orientativamente quando la ferita potrà rimarginarsi totalmente e conseguentemente potrò ricominciare ad avere un attività sessuale?
Nel ringraziarVi anticipatamente e nell'attesa di una Vostra risposta Vi saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
potrebbe trattarsi di un normale decorso post-operatorio. Attenda un mesetto dall'intervento per giudicare sull'aspetto estetico finale; direi che per quella data sicuramente (ma probabilmente anche prima) potrà riprendere la sua attività sessuale.


[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Egregio Dott. Pescatori
La ringrazio per la celerità nella risposta e le chiedo ancora, abusando della sua gentilezza, la mia perplessità sta sul fatto che non mi è stata prescritta alcuna pomata da mettere sulla parte interessata e sul fatto che quando ho un erezione, seppur il pene ormai è totalmente libero, sento una trazione forse dovuta al fatto che ho ancora la ferita come dire "fresca" (mi permetta di usare questo termine poco ortodosso)
Nel ringraziarla nuovamente attendo risposta.