Utente 204XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 25 anni e dall’età di 17 soffro di eccessiva sudorazione localizzata alle mani e ascelle.
Da un paio d’anni però la situazione è diventata insopportabile, tanto che la sudorazione continua per tutto l’arco diurno, in qualsiasi periodo dell’anno o contesto, costringendomi a cambiare anche 6 indumenti al giorno e mettendomi non poco imbarazzo al lavoro e nelle relazioni (rovino documenti, sommergo mouse e mousepad, mi si formano aloni sugli indumenti che si protraggono fino al gomito). Non appena mi corico per riposare questa iperidrosi cessa completamente fino al risveglio al mattino. Durante tutta la notte le mie mani e le ascelle rimangono perfettamente asciutte.
Le analisi del sangue e della tiroide sono perfettamente nella norma.
Fumo non più di 8-9 sigarette al giorno, sono di costituzione magra, pratico molto esercizio fisico in palestra tre- quattro volte alla settimana.
Fisicamente ho scogliosi associata a cifosi, mi è stato asportato un testicolo all’età di 13 anni dopo una torsione dello stesso e ho subito all’età di 11 anni un intervento alla parete cranica destra in seguito ad un granuloma eosinofilo che mi ha procurato un foro di 2,5 cm di diametro nell’osso, con apporto di una protesi protettiva.
Il medico di famiglia, nonostante la mia insistenza sul problema, mi ha saputo solo consigliare dei deodoranti e prodotti specifici ma non ho riscontrato nessun risultato utilizzandoli.
Potrebbe essere un problema di natura psicologica?
Ringraziandovi anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesca Zuliani
16% attività
0% attualità
0% socialità
VENEZIA (VE)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
il tuo mi sembra un classico caso di iperidrosi idiopatica di origine psicologica. La tua è una situazione che andrà risolvendosi nel tempo. Ti consiglio di effettuare un trattamento con tossina botulinica a livello di palmo mani e ascelle, che ti andrà a risolvere il problema per almeno 4-6 mesi. Il trattamento viene effettuato iniettando con sottili aghi da insulina una piccola quantità di tossina botulinica a livello dermico, il farmaco agirà nel giro di 3-7 giorni andando ad inibire l'azione dell'acetilcolina (neurotrasmettitore) a livello delle ghiandole sudoripare. Questo trattamento lo effettuano sia chirurghi plastici che dermatologi e si può effettuare anche presso alcune aziende ospedaliere.
Cordialmente
Dott. F.Zuliani
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Genitle utente,

L'impiego della tossina botulinica ha difatti rivoluzionato il dispensario terapeutico dei pazienti affetti da questo importante disturbo che affligge anche la sfera psico-sociale e chi ne è affetto lo sa bene.

Il miglior consiglio è quindi quello di rivogersi al suo specialista demratologo o chirurgo plastico di fiducia per la visita e per farsi illustrare tutte le possibili terapie.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA