Utente 133XXX
Egregio Dottore,
sono una donna di 48 anni, assumo daparox 20 mg al mattino per regressi episodi di ansia e attacchi di panico, da circa un anno e mezzo.
dall inizio dei disturbi sopraelencati ho sempre sofferto di vertigini, ma soprattutto di mancanza di equilibrio, sbandamenti,offuscamento della vista che a oggi sono anche peggiorati, quando cammino per strada è come se mi sentissi alzare da terra, e sbando. ho fatto parecchi accertamenti, risonanza cerebrale negativa, rx cervicali negativi, e circa un anno e mezzo fa anche visita otorino e prove vestibolari che non avevavno dato esiti positivi.mi avevano comunque consigliato la riabilitazione vestibolare in acqua che però io non ho fatto in quanto poi i disturbi si erano attenuati con l'assunzione del sopracitato farmaco, Le faccio presente che io fin dalla prima infanzia soffro di cinetosi, sono sempre costretta a prendere Xamamina soprattutto per i viaggi in montagna. in questo periodo mi sento pur non andando in macchina, gli stessi sintomi della cinetosi.
sono una donna di 48 anni, assumo daparox 20 mg al mattino per regressi episodi di ansia e attacchi di panico, da circa un anno e mezzo.
dall inizio dei disturbi sopraelencati ho sempre sofferto di vertigini, ma soprattutto di mancanza di equilibrio, sbandamenti,offuscamento della vista che a oggi sono anche peggiorati, quando cammino per strada è come se mi sentissi alzare da terra, e sbando. ho fatto parecchi accertamenti, risonanza cerebrale negativa, rx cervicali negativi, e circa un anno e mezzo fa anche visita otorino e prove vestibolari che non avevavno dato esiti positivi.mi avevano comunque consigliato la riabilitazione vestibolare in acqua che però io non ho fatto in quanto poi i disturbi si erano attenuati con l'assunzione del sopracitato farmaco, Le faccio presente che io fin dalla prima infanzia soffro di cinetosi, sono sempre costretta a prendere Xamamina soprattutto per i viaggi in montagna. in questo periodo mi sento pur non andando in macchina, gli stessi sintomi della cinetosi.
Le chiedo se è il caso di effettuare nuovamente accertamenti con visita otorino, e se questo può essere causato anche dal mio stato ansioso
La ringrazio anticipatamente per la Sua risposta
Cordiali saluti
Le chiedo se è il caso di effettuare nuovamente accertamenti con visita otorino, e se questo può essere causato anche dal mio stato ansioso
La ringrazio anticipatamente per la Sua risposta
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente lo stato ansioso contribuisce ad ingigantire la patologia di base. Certo, sarebbe bene sottoporsi nuovamente ad una visita specialistica con esame audio-vestibolare. Le consiglio di rivolgersi presso l'Ambulatorio della Clinica Otorinolaringoiatrica del Policlinico Universitario di Verona, Servizio di Vestibologia. Mi farà piacere conoscere l'esito della visita. un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto per la sua sollecita risposra