Utente 147XXX
un saluto a tt lo staff di medicitalia. il mio problema è nato circa 6 mesi fa quando ho scoperto ke facevo fatica ad ottenere un erezione sufficiente oppure nn ero in grado cmq di mantenerla a lungo, premetto ke prima di quel giorno nn avevo mai sofferto di questi problemi anzi avevo sempre avuto una bellissima vita sessuale. La prima volta mi giustificai con la stanchezza pensai ke magari fosse stata causa dello stress ma poi visto ke il fenomeno continuava ho iniziato a preoccuparmi e mi sono rivolto al mio medico curante ke mi ha prescritto un ecodoplerr dei vasi spermatici dal quale è emerso un varicocele di 2° grado a sinistra . Successivamente sono andato da un altro dottore ke dopo aver letto il mio spermiogramma mi ha consigliato di operarmi. oggi è passato già un mese dall operazione ma niente nn c è stato nessun cambiamento ho sempre difficolta a raggiungere l erezione o quanto meno a mantenerla più a lungo e quindi renderla sufficiente per avere un rapporto sessuale. la domanda ke vi chiedo è quanto ha influito e se ha influito questo varicocele sul mio problema ??? come posso risolvre al meglio il mio problema ??? ps aiutatemi nn credo ke alla mia età già soffro di impotenza , voglio ritornare come prima e al piu presto please
in attesa di una vostra risposta cordiali saluti e grazie mille in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

difficile vedere un correlazione diretta tra il suo problema vascolare a livello testicolare ed il suo problema sessuale.

Ho la sensazione che per lei sia giunto il momento di sentire un esperto andrologo e con lui iniziare un percorso mirato a capire la causa del suo problema e poi impostare le strategie terapeutiche del caso.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
caro dottore la ringrazio anke se in ritardo della vostra risposta, cmq io ho eguit il vostro consiglio e finalmente ho deciso di andare da un andrologo. questo dottore la prima cosa ke ha fatto alla prima visita mi ha prescritto delle analisi ormonali. la settimana dopo una volta letto le anilisi mi ha detto ke andava tt bene quindi ha pensato ke fosse un infiammazione alla prostata e mi ha scritto una terapia x 30 giorni: allora 3 compresse al giorno di flaminase, 1 di pigemyl e 2 flaconcini di bioarginina ed in piu mi ha consigliato di fare colazione con orzo e corn flakes ed evitare pepe peperoncino frittura e varie skifezze. ora volevo sapere se questa diagnosi è giusta e un vostro parere. cmq ora dopo 10 giorni di terapia ankora nessun cambiamento è normale ?? continuo ad avere disfunzioni erettili ! in attesa di una vostra risposta cordiali saluti e grazie in anticipo...ps vi ricordo ke sono molto giovane ho solo 19 anni e già ho questi problemi nella vita sessuale, mi domando qnd arrivo a 40 anni nn servo più???
please aiuto voglio ritornare come prima!!!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

a questo punto bisogna riconsiderare tutto il suo particolare problema clinico.

Potrebbe esserci qualche altro problema, oltre alle eventuali problematiche psicologiche intuibili, visto il problema clinico di base riscontrato dal suo andrologo.

Un cordiale saluto.