Utente 467XXX
Salve,
sono maschio di 32 anni. Ho avuto qualche episodio che hanno fatto pensare ad una sospetta ipertensione (senza sintomi). Avendo consultato molti medici generici, dello sport e cardiologi quasi tutti hanno diagnosticato una pressione da ansia e stress. Premetto che ho un passato di attivita' agonistica sin da piccolo ed non ho mai avuto problemi a passare il test da sforzo. Tra i vari episiodi riscontrati nell'arco di moti anni: 180-80, 140-90 (non piu' di 5 volte). Feci ecocardiogramma, prova da sforzo (monitorando la pressione) e Holter, tutto piu' volte; tutto regolare a parte una prova da sforzo in cui mi ando' la pressione a 200-120 (pero' partivo gia' da 90-140 a riposo). Iniziai a monitorare la pressione 3 volte a settimana dal mio dottore per 3 mesi e a parte un episiodio 140-90 avevo la pressione sempre normale (per me pare sia 130(20)-80; qualche volta anche a 110-70.
L'ultimo episodio (la piu' alta) l'anno scorso 150-100; in questo periodo ammetto che, mangiando formaggio e panini con bacon, peperoni sott'olio (ed altre porcherie) tutti i giorni avevo preso 10 kili in 8 mesi ed avevo il colesterolo totale 230 e quello cattivo a 165 (trigliceridi 200); quello buono era normale (mi pare 40-50 circa). Devo dire con gran stupore, in quanto (a parte questo episodio) ingrasso circa 1 kilo ogni 5 anni! (praticamente peso quasi invariato dall'eta' di 16 anni). Aggiungo vita sedentaria alla grande in questo ultimo periodo.
Il dottore generico che mi visito' (150-100) mi disse di camminare veloce tutti i giorni e mangiare meglio; inoltre mi monitoro' la pressione nell'arco di 1 ora e 30 min. da sdraiato e la presisone scese a 130-80, affermando che quella non era ipertensione ma frutto di vita non regolare.
In effetti in alcuni periodo sono agitattissimo e gia' il fatto di andare dal dottore mi crea un minimo di ansia.
Comuqnue tutti gli esami suddetti erano normali e i cardiologi mi hanno detto di non misurare la pressione in periodi di stress e che non si puo' curare lo stress con una pillola per il cuore (non ha senso). Ad ogni modo mi dissere che 140-90 è al limite della ipertensione.
Ora comunnque sto ripraticando sport trandone grande rilassatezza e il colesterolo e' a 188 il totale, 68 quello buono e 130 il cattivo (trigliceridi 50). La pressione su valori normali. I miei genitori hanno sempre goduto di pressione bassa. Ora mio padre 54 anni ha la pressione alta e ha iniziato a prendere la pastiglia per pression e colesterolo (pero' pesa 100kg quasi tutti nella pancia).
Io sono 180 e ora sono ridimagrito e peso 67kg. Cosa ne pensate voi?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Non so cosa ne pensano gli altri, amico di Pisa. Ma per me la situazione è chiara, limpida: lei ha una ipertensione arteriosa, su base genetica, che è da curare e che deve essere curata, nel suo interesse. Lasci perdere i discorsi su ansia e stress: ci saranno, e saranno concause: ma certamente lei è un iperteso. Prima si sintonizzerà su questo concetto, meglio sarà per lei. Perchè, se manterrà, una volta raggiunti, valori normali di pressione arteriosa, lei no avrà danni. Ha la fortuna di avere un indice di rischio di 2,76 (minore di 5 nell'uomo) e spero che non fumi. Legga, se vuole, l'argomento 104 in cardiologiapertutti.org. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 467XXX

Iscritto dal 2007
Grazie. Attendo il parere di qualcun altro.
Aggiungo che ho fumato in passato e fatto uso di alcool il fine settimana ma non e' stato possibile trovare nesso la pressione e questo stile di vita, in quanto, pur effetuando la misurazione il mattino dopo aver bevuto e fumato la pressione era su valori medi 130-80;
non mi è chiara la base genetica: mio padre ha la pressione alta e colosterolo ora a 54 anni (è obeso) ma a 30 l'aveva a 100-70; idem mia madre ed entrambi fumavano.
Aggiungo per completezza (ma non a difesa!) che negli ultimi test da sforzo (a parte sempre un unico caso nel quale partiva gia' a riposo con pressione alta) la pressione arteriosa raggiunse un massimo di 170-90 (dignosticata normale).