Utente 148XXX
Buongiorno. ho già provato a contattarvi ma senza successo. vi scrivo per avere indicazioni sullo stato di mio padre, un uomo di 75 anni, a cui solo pochi giorni fa, tramite ecodoppler è stato diagnosticato una occlusione della carotide SX interna ed una occlusione al 50% della DX. Per entrambe sono pervie le parti esterne. Al di là del prossimo ecodoppler previsto tra 6 mesi, vi chiedo indicazioni sulla miglior dieta da applicare in un caso del genere. vi ringrazio anticipatamente e vi saluto Marcello
[#1] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
20% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente
la presenza di placche ATS ad effetto stenosante del 50% è indice di patologia arteriosa importante.
E' il medico curante che deve valutare globalmente il paziente ed indicare quanto necessario a migliorare lo stato di salute (dieta, attivita fisica, terapia ecc).
a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento La saluto cordialmente
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Dr.Forfori
Scusi ancora se la disturbo, ma mio padre che nel frattempo ha compiuto 76 anni, ha effettuato un ulteriore ecocolordoppler ed è passato da una occlusione del 50% (a febbraio), al 55-60% !!!!! ritengo a questo punto sia necessario l'intervento di cui Le chiedo conferma, considerando che parliamo di un cardiopatico con 3 bypass a cui lo scorso anno è stata asportata la milza. Devo dire che è in forma, nel senso che totalmente autosufficente, ma ultimamente "perde" qualche colpo.... degli amici mi hanno fatto 2 nomi:
il prof.Nicola Mangialardi e il prof.Luigi Chiariello.
Come mi consiglia di procedere ?????

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Stefano Senatore
24% attività
0% attualità
12% socialità
VAREDO (MB)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
L'intervento chirurgico con una stenosi del 55-60% non è indicato a meno che la stenosi non sia sintomatica, cioè ci sia stato un ictus o un TIA dovuto alla stenosi carotidea e questo non mi sembra il suo caso.
Quello che dovrebbe fare è un ecocolorDoppler ogni 6 mesi di controllo.
Cordialità
[#4] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
20% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente
concordando con quanto esposto dal collega,
vorrei sottolineare l'importanza di un'attenta valutazione clinico strumentale vascolare per suo papà, con particolare attenzione agli aspetti neurologici .
Quel "perde qualche colpo" andrebbe meglio inquadrato per escludere che non si tratti di TIA (attacchi ischemici transitori)che riporterebbero nell'ambito delle indicazioni alla chirurgia.
Per quanto riguarda le indicazioni sull'eventuale operatore, non sarebbe corretto che si esprimessero delle preferenze on line . Il suo medico curante con gli specialisti di riferimento, sicuramente sapranno indicare meglio di chiunque altro .
a disposizione per eventuali ulteriori.
cordialmente