Utente 149XXX
Buonasera. Sono un uomo di 30 anni, non fumo, ho una vita regolare. Da sempre ho avuto problemi di erezione nel rapporto sessuale. Raggiungevo cioè l'eccitazione durante i preliminari e nel rapporto orale, ma l'erezione scemava al momento della penetrazione. A seguito di ricorsi a diverse terapie di carattere psicologico e sessuologo che non mi hanno comunque portato ad una concreta soluzione mi sono rivolto ad un andrologo che mi ha consigliato e prescitto il cialis. Grazie a questo farmaco sono riuscito ad avere un erezione costante nel rapporto e a raggiungere il piacere sia mio che della mia patner. Ho costantemente e ripetutamente assunto cialis prima dei rapporti sessuali ed ho sempre avuto ottimi risultati. L'assunzione del farmaco è avvenuta per 3 anni circa "al bisogno". Da circa un mese però, pur assumendo Cialis, non riesco a mantenere piu' l'erezione che oggi si nega non solo all'"atto" ma anche negli stessi preliminari. Non sò piu' come fare... Chiedo un vostro consulto e aiuto. Sono per caso ormai assuefatto al farmaco? Che risposte mi posso dare? Oltre alla mia frustazione personale c'è quella della mia patner che oggi, come non mai, ho paura di perdere.
Cordialmente Vostro, ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

era stata fatta una diagnosi sulla possibile causa del suo problema erettivo?

Comunque a questo punto, senza perdere altro tempo prezioso, riconsulti il suo medico di famiglia che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla di nuovo verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dott. Beretta della sollecita risposta. Consulterò certamente un medico di famiglia... mi spaventa un pò dover riprendere tutto un iter, fatto di esami e magari sedute che, purtroppo, fino ad oggi non mi hanno portato a granchè...
Ma è possibile, crede, che possa risentire di un assuefazione al farmaco?
E che l'uso costante di Cialis abbia compromesso se non peggiorato la già "precaria" situazione?
Cordialmente, saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non vada verso ansie ed angosce inutili!

Senta in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.