Utente 147XXX
Buon giorno, prima di tutto voglio ringraziare per il servizio che offrite. la mia richiesta di consulto é per mio padre che sta facendo una chemioterapia per un G2 T3 n2 Mo riscontrato, ormai siamo quasi alla 10° di ciclo, ma anche se gli esami hanno dato risultati negativi e per le tac a cui si é sottoposto negli ultimi 6 mesi 3, sta avendo dei problemi circa la colonstomia??? che sembra essere stata effettuata in una posizione da far uscire pezzo del colon fuori di continuo irritato da scariche di diarrea. Purtroppo ci hanno detto che servirebbe solo un intervento chirurgico ma questo farebbe sospendere ilk ciclo ormai quasi concluso visto che ne rimangono solo 3. L'ultima ha avuto qualche effetto in più vomito e diarrea, ha fatto delle flebo?? che hanno per fortuna interrotto il malessere almeno delle coliche e nause di vomito. Fino alla 9° ha solo avuto sbalzi di pressione e diarrea controllata da farmaci prescritti dall'oncologo che lo segue. Ultimamente chi lo ha medicato"infermiere" nel cambiare la sacchetta ha notato il colon iu pò più scuro del normale, vorrei sapere se questo é causa di troppa irritazione dovuta alle continue scariche di diarrea oppure anche al fatto che ha 10 20 cm di colon da fuori, per l'intervento fatto d'urgenza. Comunque fin ora sembra che procedi almeno per la tac tutto regolare ed anche per gli esami tumorali sempre risultati negativi fin dalla diagnosi.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Il colorito più scuro del colon è legato al prolasso di questo.
Bisognerebbe sempre cercare di ridurlo all'interno manualmente, con caute manovre. La mucosa del colon, in queste occasioni, è particolaremnte fragile e può facilmente sanguinare.
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua tempestiva consulenza. Comunque riguardo a mio padre é stato visitato da due chirurghi nello stesso giorno ed entrambi hanno consigliato un ricovero per intervento, quello che avrebbe dovuto fare a fine terapia e cioé fra tre cicli visto che per fortuna a parere dell'oncologo ne ha fatte nr. 9 con ottimi risultati. L'unico problema é che sono soli 10 gg dall'uso di "lavastin" e quindi vorrebbero tenerlo sotto osservazione ricoverandolo per sottoporlo ad esami specifici per la coaugulazione del sangue.....Da un lato siamo stati fortunati per il motivo che visto la condizione del colon con la colonstomia?????? poteva capitare anche al 2° £° ciclo e sarebbe stato un problema per interrommpere la terapia. A questo punto le chiederei se questo intervento porta rischi maggiori rispetto quello che ha subito quando gli hanno messo questa sacchetta???? e anche se sono consapevole che ogni intervento é diverso da un altro quanto tempo dovrà essere in sala operatoria ovviamente togliendo i tempi di preparazione. Sembra che il colore scuro dipenda da una "netrosi???? mi scuso se il termine non é esatto cumunque confido nella sua comprensione. Grazie di tutto.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Questo intervento, che dovrebbe subire suo padre, se ho ben capito, dovrebbe essere l'intervento che prevede la "ricanalizzazione" del colon con l'eliminazione, per intenderci, della colostomia e di quella che lei definisce sacchetta.
I tempi operatori di questo intervento dipendono dalle condizioni del moncone rettale a valle , dalle aderenze che si sono create tra le anse e tra queste e la parete addominale, dalla lunghezza del colon residuo e da tante altre "cose".
Se ho ben capito, il moncone del colon prolassato è in necrosi, questa condizione giustifica la necessità e l'urgenza dell'intervento chirurgico.
[#4] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Si é proprio questo il motivo dell'intervento la ricanalizzazione del colon, e non tanto i tempi operatori ma il rischio di lavastin usato l'utima volta 10 giorni fà, comunque giustamente hanno detto che valuteranno gli esami specifici per la coaugolazione del sangue, mi scuso se sono poco preciso....
Il fatto che il colon sia andato in necrosi può in qualche modo pregiudicare l'intervento e la ricanalizzazione post-operatoria?
In merito alla degenza può darmi qualche informazione di quello che glia aspetterà nei tempi futuri, e se dovrà sottoporsi a qualche altro intervento specifico per il colon?
Comunque anche se lei é un chirurgo e non un oncologo, lei crede che dovrà continuare i tre cicli rimasti per completare le dodici previste?
Mi scuso di queste tante domande, ma sicuramente comprenderà la mia ansia.

Grazie di cuore.
[#5] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Mi scuso se ho scritto qualche dato non esatto circa la sua specializzazione.
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Attualmente la priorità dell'intervento è legata alla necrosi del moncone.
L'intervento di ricanalizzazione è necessario ed improcrastinabile.
La ricanalizzazione, se non richiederà una ileostomia di protezione(soluzione in qualche caso necessaria), non prevede ulteriori interventi sul colon.
L'utilità del completamento o di ulteriori cicli di terapia adiuvante(chemioterapia)sarà presa in considerazione dopo l'intervento di ricanalizzazione.
[#7] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio sempre per la sua consulenza. Comunque oggi mio padre é stato ricoverato e sottoposto ad accertamente pre-operatori, che hanno evidenziato alcuni scompensi circa l'uso della terapia adiovante. Ma per fortuna gli esiti della radiografia addominale non ha evidenziato occlusione, quindi il chirurgo ha deciso di monitorare la situazione e di aspettare qualche giorno, con oggi sono soli 10 ngiorni dall'uso del farmaco adiuvante. Lei crede che ad esempio il giorno che decideranno l'intervento si pensa a venerdì quindi fra 4 giorni, sarebbero 14 gg dal farmaco, i valori del sangue torneranno nella norma? e chiaro che si parla di ipotesi, magari già avvenuti. Lei ha parlato di ileostomia, ma si tratta di un altra "sacchetta" temporanea, e per quanto tempo? Comunque come go specificato nelle email precedenti sin ora gli esami della tac non hanno rilevato alcuna anomalia, ed gli esami del sangue sono stati sempre buoni, non ha mai saltato un ciclo con cadenza di 15gg, eccetto una volta per virus intestinale, ha rimandato di una settimana.Ovviamente sempre per ipotesi lei pensa che ci siano buone possibilità di riuscita da questo calvario...
Infinitamente grazie.
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La decisione del chirurgo di aspettare ancora qualche giorno mi fa pensare, anche se si è parlato di necrosi del moncone, che infine non esiste tutta questa urgenza.
Attendiamo una risalita dei valori ematici e sicuramente l'intervento di ricanalizzazione andrà a buon fine e senza complicanze.
Auguri.
[#9] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Ho letto la sua cortese consulenza, le dico che per ora procede tutto bene, sentito di nuovo il parere del chirurgo, comunque la terrò informato.

Grazie ancora per la sua tempestività.
[#10] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di Nulla
Attendo sue notizie.
[#11] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Buon giorno, i medici hanno spostato di qualche giorno l'intervento, parlano di Martedì, aggiungendo che vogliono fare una colonscopia prima di intervenire. Mi potrebbe dire il motivo?

Grazie di tutto.
[#12] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Un particolare che ancora deve essere confermato dal medico, ossia nel cambiare la colostomia?? sia l'infermiere che mio padre si sarebbero accorti che il colore scuro sul colon o parte (motivo della visita in chirugia per opportuno ricovero/intervento) si sarebbe tolto, e a sentire mio padre sembra che il fastidio continuo nella digestione con nause si sarebbero tolte.
Comunque domani ne parlava con il chirurgo che ha deciso l'intervento per Mercoledì prossimo. A questo punto ci si può augurare una migliore riuscita dell'intervento per la canalizzazione, ed la conservazione parte del colon che gli hanno detto che verrà tolta......

Mi scuso ancora per le molteplici domande.


Grazie ancora.
[#13] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Come le avevo scritto in precedenza, il colore scuro del colon prolassato attraverso la colostomia è legato ad una congestione dovuta al mancato ritorno del sangue venoso, la necrosi è rara. Sicuramente questo permetterà di utilizzare, per la ricanalizzazione, tutto il colon disponibile al di sotto della colostomia.
Auguri
[#14] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio di nuovo per la sua chiarezza.
A presto per augurate buone notizie.
[#15] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore le scrivo buone notizie, riguarda all'intervento di mio padre, all'inizio si é temuto il peggio, si pensava ad un altra neoplasia all'interno del colon superiore alla prima rimossa, ma per fortuna o megio miracolo, durante l'intervento di canalizzazione???? hanno riscontrato che si trattava di una brutta e perforante ulcera causata appunto dal prolasso del colon, quindi comunque hanno ritenuto opportuno toglierla e farla analizzare, ma il chirurgo ci ha detto che sicuramente non era di natura neoplastica?? ma ischemica???, questo ci ha tranquilizzati molto. Dopo circa due gg mio padre é riuscito a fare aria, ed nel terzo quarto gg ha iniziato con scariche di diarrea, il tutto ci hanno detto che era del tutto normale. Ora dovrà ritornare per togliere i punti fra una settimana circa, e l'oncologo ci ha riferito che se il risultato dell'istologico fosse negativo, per mio padre bastrerebbero i 9 cicli di terapia con in più l'uso di "avastin" per uno scrupolo ritenuto valido dal primo esame citologico uscito positivo, per poin risultare negativo a distanza di un altro esame durante l'intervento di resenzione????
Comunque é ovvio che farà sempre gli opportuni controlli consigliati dall'oncologo.

Ora la diarrea sembra scomparsa, ma da circa 1 giorno che é a casa riesce a fare solo aria. Credo dovrà aiutarsi con l'alimentazione?

Grazie di tutto a presto.
[#16] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
I miei migliori auguri per suo padre
[#17] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno Dottore, le volevo dire che é andato tutto per il meglio, mio padre é stato dimesso, é riscito subito a canalizzare, ed fino a oggi non ha avuto probblemi, ad eccezione del rigetto dei punti interni, sembra che la ferita non sia del tutto guarita??? comunque gli hanno consigliato una tac ed esami specifici al terzo mese dall'ultima effettuata, poi per la colon sarà uguale, visto che é stato operato circa un mese fà.

La ringrazio tantissimo per il suo contributo.

Saluti
[#18] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla ed ancora auguri di pronta guarigione